Compuware leader nel Quadrante Gartner APM per il quarto anno consecutivo

Compuware Corporation ha annunciato di essere stata inserita da Gartner nel quadrante “Leader” per l’Application Performance Management per il quarto anno consecutivo. Compuware è l’unico vendor a essere nel quadrante Leader sin dalla pubblicazione del primo report, nel 2010. Inoltre, Compuware si è posizionata in alto nel Quadrante per la completezza della vision, per il terzo anno consecutivo.

Il business di Compuware è all’avanguardia in termini di innovazione e continua a crescere e a guadagnare quote di mercato, rafforzando al tempo stesso il proprio vantaggio competitivo nel mercato dell’APM.

Secondo Gartner, la richiesta di disponibilità e di strumenti di performance monitoring sta spingendo per una rapida crescita del mercato e dell’innovazione in questo campo. Inoltre, Gartner afferma che la domanda di strumenti di APM è cresciuta significativamente negli ultimi anni. Questa tendenza è destinata a continuare, poiché le applicazioni e le infrastrutture IT stanno diventando più complesse, dinamiche e vengono introdotti nuovi layer di astrazione (per esempio, virtualizzazione, SDN e API abstraction).

Gartner ha stimato che la spesa globale per le licenze software APM nel 2013 per i contratti di servizio per il primo anno abbia raggiunto i 2,12 miliardi di dollari, una crescita del 5.4% rispetto al 2,01 miliardi di dollari del 2012. Questa crescita rappresenta un rallentamento rispetto al +5.8% fra il 2011 e il 2012.

“Siamo molto contenti che Gartner abbia riconosciuto alla vision di Compuware la migliore completezza per il terzo anno consecutivo e di essere l’unica azienda Leader nel Magic Quadrant dal 2010, data del primo Magic Quadrant sull’APM,” ha commentato Van Siclen, General Manager della Business Unit APM di Compuware. “Molti importanti vendor hanno perso posizioni quest’anno, a dimostrazione del fatto che gli strumenti APM tradizionali non possono gestire le esigenze tecnologiche e di business che arrivano dalle aziende oggi. Il mercato ha bisogno di un nuovo approccio all’APM ed è quello che noi stiamo facendo.”

Leggi anche:  Veeam registra una crescita del 28% nel terzo trimestre del 2021

Solo negli ultimi sei mesi, Compuware ha annunciato una serie di soluzioni che hanno cambiato in maniera radicale il modo in cui l’APM risolve i problemi e guida il business business:

• La tecnologia PureStack ridefinisce i confini dell’APM evidenziando come le condizioni dell’infrastruttura IT rallentino le performance delle applicazioni business critical. Insieme alla tecnologia dynaTrace PurePath, PureStack mette direttamente in relazione lo stato dell’infrastruttura guest e host con le transazioni delle applicazioni.

• La piattaforma APMaaS di Compuware ora comprende anche dynaTrace Real User Monitoring, la soluzione di User Experience Management più potente presente sul mercato.

• Analitycs senza paragoni per Citrix, Oracle, SAP e applicazioni Web con Application-Aware Network Performance Monitoring.

• Compuware APM Mobile Application Monitoring Free Edition, la prima e unica soluzione di performance management per il mobile per applicazioni mobili native.

Per essere riconosciuta Leader nel Magic Quadrant di Gartner, Compuware ha soddisfatto e, in alcuni casi, superato, numerosi benchmark di Gartner, fra cui l’offering rispetto ai concorrenti secondo le 5 dimensioni dell’APM definite da Gartner.