Google risponde sul web agli editori tedeschi

“Difendi la tua rete. Continua a trovare quello che cerchi” tuona Mountain View

Negli ultimi tempi Google è diventato il bersaglio di molti Governi, Italia compresa, intenzionati a imporre all’azienda di Mountain View una più alta tassazione.

In Francia e Germania il motivo del contendere riguarda i contenuti visionabili sul motore di ricerca. Gli editori dei due Paesi hanno chiesto, supportati dai loro rispettivi esecutivi, di ottenere una parte dei ricavi pubblicitari di Google per ogni loro articolo che appare tra le ricerche.

“Difendi la tua rete”

Dopo le minacce di oscurare i siti dei maggiori quotidiani francesi, ora Google risponde agli editori tedeschi con una massiccia campagna web: “Difendi la tua rete. Continua a trovare quello che cerchi”. Mountain View invita gli utenti a fare pressione sul governo di Berlino affinché la proposta di legge sulla tassa per gli editori non venga approvata perché si tratta di una vera e propria forma di censura. Stefan Tweraser, direttore di Google Germania, è convinto che l’approvazione della proposta di legge “significherebbe meno informazioni per i cittadini e costi più alti per le imprese”.

La replica degli editori

Gli editori tedeschi non hanno perso tempo e hanno intrapreso anche loro un’iniziativa web in difesa della loro posizione. Anja Pasquay, portavoce dell’associazione di categoria, afferma: “E’ normale che chi sfrutti commercialmente un contenuto paghi”.

Leggi anche:  ToolsGroup dona 28.000 tamponi a Banco Farmaceutico