Guarderesti YouTube a pagamento?

L’arrivo di canali in abbonamento sarebbe questione di giorni (forse ore) con un canone mensile di 1,99 dollari

Al Financial Times ne sono certi, YouTube lancerà i suoi canali a pagamento a breve, magari già in settimana. L’obiettivo sarebbe quello di offrire una più vasta gamma di contenuti di qualità ad un pubblico selezionato, attraverso un canone mensile di 1,99 dollari al mese. L’aggiunta di un flusso di entrate extra permetterebbe all’azienda di concentrarsi sugli sviluppi della piattaforma che ha già ricevuto un restyling nel corso del 2012.

Scelta annunciata

In realtà la mossa sarebbe stata in cantiere già da qualche mese con il team deciso a stilare una precisa politica commerciale di promozione e sottoscrizione di abbonamenti. Il secondo vantaggio per la piattaforma di video più utilizzata al mondo, oltre agli introiti diretti degli utenti, potrebbe arrivare da nuovi format studiati specificamente per i canali on demand, circa 50 secondo il Financial Times. Da contenitore di video puramente amatoriali, YouTube si trasforma in media di qualità, offrendo ai navigatori la possibilità di spendere più tempo sul sito (o sulle app per dispositivi mobili) a discapito dei media classici come radio e televisione.

Leggi anche:  Il nome di dominio di Google Argentina acquistato per poco più di 2 euro