È targato Brocade il principale Internet Exchange Point italiano

Sono targati Brocade gli switch utilizzati nel più importante Internet Exchange Point italiano. Il MIX, Milan Internet Exchange, utilizza infatti le soluzioni di networking di Brocade, in virtù della loro valida combinazione tra prestazioni, affidabilità, efficienza energetica e scalabilità.

Oltre ad avere la densità leader di mercato, con velocità di livello superiore e latenza ultra bassa, le soluzioni di routing e switching di Brocade consumano molta meno energia e dissipano meno calore rispetto alle soluzioni concorrenti.

Supportando oltre 80 Internet Service Provider e 26 carrier italiani, il MIX costituisce il principale Internet Exchange Point in Italia, è tra i primi dieci in Europa, ed è nato con lo scopo di migliorare l’utilizzo di Internet, favorendo l’intercomunicazione tra i diversi Internet Service Provider che operano in Italia.

“Nel 2000, quando siamo partiti, il traffico era nell’ordine dei 300 Mb al secondo, mentre alla fine del 2009, cioè circa dieci anni dopo, il traffico è cresciuto di più di 160 volte, con picchi nell’ordine dei 54 Gbps, e si tratta di un dato destinato a crescere ancora di molto”, ha spiegato Valeria Rossi, Direttore Generale del Milan Internet eXchange.

“Dopotutto, il fenomeno è sotto gli occhi di tutti: il traffico Internet sta raggiungendo picchi senza precedenti, a causa di applicazioni come il video, i dispositivi mobili via Web, le applicazioni avanzate, i servizi online, e anche i nuovi paradigmi come il cloud computing. Per questo, la capacità di banda e quella delle porte messe a disposizione è fondamentale per offrire sempre il miglior servizio”.

“Per tutte le nostre esigenze di networking utilizziamo da sempre i prodotti Brocade e ce ne serviamo anche per le funzioni di switching interno. Prestazioni, affidabilità, scalabilità e flessibilità sono i pregi principali dei prodotti Brocade, che ci consentono configurazioni completamente ridondate grazie alla densità delle porte, che si traducono in una capacità di fare fronte anche ai picchi di traffico più severi”, ha sottolineato Valeria Rossi.

Leggi anche:  Intel presenta la dodicesima generazione di processori Intel Core

La scelta delle soluzioni Brocade è stata operata sulla base di un’analisi approfondita delle tecnologie sul mercato, e anche da un’indagine compiuta sulle esperienze di centri analoghi in Europa, in particolare sull’Amsterdam Internet Exchange (AMS-IX), il più importante del mondo con picchi di traffico nell’ordine dei 850 Gigabit al secondo.

“Abbiamo frequenti scambi con il centro di Amsterdam, e la loro esperienza positiva con Brocade ci ha ulteriormente convinto della validità della nostra scelta, anche in vista degli sviluppi futuri. Prevediamo, infatti, di rafforzare il parco macchine a 10 Gigabit, e le solide possibilità di evoluzione delle piattaforme Brocade ci permettono di effettuare questo passaggio in tempi brevi”, conclude Valeria Rossi.

“Brocade è impegnata nel sostenere al meglio la crescita degli Internet Exchange: non è un caso che le nostre soluzioni di networking siano presenti, oltre che al Milan Internet eXchange, anche nei primi cinque centri al mondo, tra i quali quello di Amsterdam”, ha sottolineato Tino Prato, Country Manager di Brocade Italia.

“Grazie alle loro attuali funzionalità e ai recenti miglioramenti, i nostri router e switch costituiscono le soluzioni principali per permettere agli Internet Exchange di soddisfare le esigenze più sofisticate di banda, SLA, scalabilità ed efficienza. Le nostre soluzioni di networking forniscono capacità insuperate di aggregazione di collegamenti, di stabilità e di flessibilità, e stabiliscono nuovi standard di settore”.