Nuovo riconoscimento per i Bell Labs

Uno dei più prestigiosi riconoscimenti nel campo delle comunicazioni ottiche, il John Tindall Award, è stato attribuito per l’edizione 2010 a Randy Giles, ricercatore dei Bell Labs, l’organizzazione di ricerca avanzata di Alcatel-Lucent.

Giles, che dirige il dipartimento Sottosistemi Ottici e Fotonica Avanzata è stato premiato per “i suoi contributi seminali alle reti di comunicazioni avanzate basate su onde luminose”. Il premio è attribuito in collaborazione tra l’Optical Society of America (OSA) e l’IEEE Photonics Society.

I contributi comprendono: l’amplificatore in fibra dopata all’Erbio (un dispositivo che si basa sulle particolari caratteristiche dell’Erbio per amplificare il segnale luminoso nella fibra ottica, senza necessità di conversione elettrica del segnale stesso), il sottosistema di griglia Gragg su fibra o FBG – Fiber Bragg grating (fibra riflettente utilizzata per stabilizzare le lunghezze d’onda dei laser e selezionare i canali nei sistemi di trasporto ottico WDM, a multiplazione di lunghezza d’onda), i cross-connect MEMS (tecnologia Micro-Electro-Mechanical Systems, che permette l’integrazione di componenti e sistemi ottici in un formato compatto e a basso costo in dispositivi che commutano i segnali ottici in una rete in fibra).

Il premio Tyndall deve il suo nome allo scienziato del XIX secolo che per primo dimostrò il fenomeno della rifrazione interna e viene attribuito allo scienziato che ha realizzato contributi tecnici individuali o di indirizzo originali, altamente significativi o continuativi per lo sviluppo della tecnologia delle fibre ottiche.

Dei 24 Tyndall Award assegnati dall’origine del programma nel 1987, quasi la metà sono stati attribuiti a scienziati per la loro attività mentre erano ai Bell Labs. Comprendendo l’ultimo riconoscimento, i ricercatori dei Bell Labs hanno vinto il premio Tyndall per gli ultimi quattro anni di fila.

Leggi anche:  Arriva K-Y-D, un progetto italiano per rispettare il distanziamento sociale

Tra i vincitori recenti sono: Joe C. Campbell, ricercatore negli apparati fotonici, Emmanuel Desurvire, già direttore delle tecnologie fotoniche, e Robert W. Tkach , direttore della ricerca nei sistemi di trasmissione nonché vincitore del premio Marconi che gli è stato consegnato a Bologna lo scorso mese di ottobre in occasione del centenario del Nobel al fisico italiano.

“Questo importante premio è un riconoscimento del calibro dei ricercatori e della qualità della ricerca per cui i Bell Labs sono famosi”, ha dichiarato Jeong Kim, president dei Bell Labs. “Questo è stato un anno straordinario per noi: premio Nobel, premio Marconi, Summer Award sono stati tra i riconoscimenti più autorevoli”.