I server ASUS alimentano il supercomputer basato su GPU a più alta efficienza energetica

I server HPC ESC4000/FDR G2 assicurano prestazioni pari a 421.2TFLOPS al progetto posizionatosi al secondo posto della classifica mondiale Green500

I server ASUS ESC4000/FDR G2 HPC sono stati selezionati per soddisfare le esigenze del cluster HPC SANAM utilizzato dal Frankfurt Institute for Advanced Studies (FIAS) in Germania e dal King Abdulaziz City for Science and Technology (KACST) in Arabia Saudita, per supportare le attività di ricerca scientifica a livello nazionale. Nel novembre 2012, SANAM ha raggiunto il secondo posto della classifica mondiale Green500, basata sull’efficienza energetica, quale supercomputer basato su GPU a maggior risparmio energetico al mondo. L’elenco mondiale TOP500 dei supercomputer invece lo posizionava al 52° posto con una potenza di elaborazione complessiva pari a 421,2TFLOPS. SANAM utilizza 210 nodi ASUS ESC4000/FDR G2 con moduli dual-GPU 420 AMD FirePro S10000 e un array di 420 processori Intel Xeon E5-2650 a 8 core per un totale di 38.400 core.

L’ASUS ESC4000/FDR G2 è stato scelto per l’utilizzo nel supercomputer SANAM in campi quale quello petrolifero, aerospaziale, bioinformatica, previsioni meteo e simulazione di reazioni chimiche e movimento delle particelle. Utilizza la tecnologia HPC (High Performance Computing) più recente, offrendo capacità avanzate di elaborazione parallela ed elevate velocità di trasferimento dati InfiniBand FDR a bassa latenza fino a 56Gbps. La sua architettura lo rende la scelta ideale per applicazioni di calcolo e modellazione; inoltre la gamma completa di prodotti ASUS ESC è già ben consolidata per utilizzi in campo finanziario, virtualizzazione e applicazioni scientifiche di fascia alta. L’elenco Green500 ha incluso il supercomputer SANAM in seconda posizione nel novembre 2012 per le elevate prestazioni a 2.3GFLOPS per watt, ovvero 2,3 miliardi di calcoli per secondo per watt. L’elenco TOP500 lo classificava invece al 52° posto poiché ha raggiunto i 421,2TFLOPS alla metà del costo di un prodotto alimentato in modo simile ma basato solo su CPU. SANAM beneficia dell’architettura di elaborazione ibrida ESC4000/FDR G2, che gli permette di essere il miglior supercomputer in termini di elaborazione parallela a combinare l’utilizzo di CPU e GPU.

Leggi anche:  Il nuovo server Fujitsu PRIMERGY RX assicura il valore dei dati e fornisce insight più rapidi

L’architettura ESC4000/FDR G2 presenta una combinazione 2U di supercomputer ibrido CPU/GPU e server HPC. Il suo design flessibile offre una maggior possibilità di scelta, supportando i coprocessori Intel Xeon Phi e GPU di AMD e NVIDIA. Inoltre, può alloggiare insieme due processori Intel Xeon E5-2600 e assicura un’elevata espandibilità tramite nove slot PCI Express 3.0 16x. Per il raffreddamento, sensori intelligenti gestiscono a livello individuale le ventole della CPU e dell’area della GPU, mentre per offrire una manutenzione semplificata tutti gli otto alloggiamenti per gli hard drive da 3,5” utilizzano un design hot swap che minimizza i tempi di fermo. L’integrazione di due alimentatori 1620W 80 PLUS Platinum ottimizzano il risparmio energetico offerto dall’architettura ESC4000/FDR G2, con un’efficienza fino al 94%.

Rick Rozalsky, Vice President of Global Business Development, di Adtech Global spiega: “Quando abbiamo costruito il supercomputer SANAM, ci siamo focalizzati sull’utilizzo di tecnologie in grado di fornire prestazioni sempre maggiori, costi e consumi energetici ridotti in ottica futura. Abbiamo scelto ASUS perché soddisfa appieno la nostra esigenza di un produttore di sistemi flessibile a livello globale in grado di offrirci la profonda competenza progettuale e di sviluppo richiesta per questa avanzata piattaforma eterogenea. ASUS non solo soddisfa le nostre specifiche e criteri, ma abbiamo inoltre riconosciuto in loro il potenziale di supportarci nello sviluppo a livello di BIOS, flessibilità nel design meccanico e altri futuri miglioramenti di prodotto. ASUS si è dimostrata essere un ottimo partner in ogni aspetto esecutivo e di fornitura del prodotto”.

Tom Lin, Server Business Unit General Manager di ASUS aggiunge: “ASUS è orgogliosa di aver preso parte al progetto SANAM con Adtech Global per l’utilizzo dei nostri supercomputer ottimizzati e con prestazioni estreme nell’ambito della ricerca scientifica. ASUS ha messo in campo la sua competenza in termini di ricerca e sviluppo ed è impegnata a fornire le migliori soluzioni per lo sviluppo, la ricerca e le applicazioni in ambito scientifico”.

Leggi anche:  Lo Snapdragon 780G promette funzionalità di punta su smartphone economici