Il programma EMEA di CA Technologies per i partner evolve per offrire nuove opportunità di business

Secondo l’indagine CA Technologies Channel Index 2012 oltre un terzo dei partner sta abbracciando il modello Managed Service Provider per trarre opportunità dai nuovi trend di acquisto del settore IT

I partner di CA Technologies stanno evolvendo verso il modello di business dei Managed Service Provider per cogliere nuove opportunità di fatturato derivanti dai cambiamenti in atto sulle modalità di acquisto dei servizi IT, come rilevato dal  Channel Index 2012 (lo studio annuale di CA Technologies volto a monitorare le prospettive del settore IT dal punto di vista dei partner di canale di CA Technologies a livello EMEA). Più di un terzo dei partner italiani intervistati (39%) ha iniziato o completato il processo di evoluzione del proprio business verso un modello MSP; un ulteriore 46 % è consapevole della necessità di intraprendere questo percorso. 

Dal CA Technologies Channel Index 2012 emerge che per il quarto anno consecutivo il cloud computing è in aumento e la maggior parte delle aziende sta già utilizzando, o intende farlo,  qualche forma di soluzioni cloud. Oltre la metà  (57%) dei partner italiani  prevede un aumento degli investimenti nel cloud per i prossimi mesi, investimenti  che sono passati da un 48% nel 2010 fino al 60% nel 2011. Con il crescere degli investimenti da parte dei clienti in servizi tecnologici gestiti all’esterno, i tradizionali fornitori di soluzioni IT intravedono nuove opportunità di business e, di conseguenza, tendono a modificare la propria offerta. Lo studio ha evidenziato che quasi un quinto del budget IT (19%) viene attualmente speso a favore di service provider e a detta dei partner questo potrebbe aumentare fino al 34% nei prossimi tre anni. Si tratta di un aumento significativo e rappresentativo degli effetti che i nuovi modelli e offerte basati sul cloud stanno generando sui clienti e i partner italiani.

Leggi anche:  Giuliano Collodel, Turck Banner Italia, nominato segetario del Consorizio Profibus

“Negli ultimi anni abbiamo assistito a un importante cambiamento nel mercato IT. L’Information Technology è divento fondamentale per colmare il divario tra l’aumento della domanda da parte delle imprese di raggiungere risultati di business e l’esigenza di contenere budget e risorse. Dal nostro punto di vista questo gap rappresenta la normalità dell’IT”,  ha dichiarato Gianpaolo Sticotti, Channel Sales Manager, Data Management, CA Technologies. “Il Channel Index dimostra che i nostri partner stanno rispondendo rapidamente a questa evoluzione del mercato ripensando il proprio modello di business per fornire nuovi servizi  e  soddisfare le esigenze dei clienti. Siamo impegnati a sostenere i nostri partner con la nostra tecnologia e un programma di canale affinché possano aiutare i clienti a gestire ambienti IT complessi e a sfruttare nuove modalità di erogazione dei servizi IT”.

Dallo studio emerge che circa il 26% dei partner italiani offre già servizi per la gestione del backup e recovery,  per la gestione dei delle infrastrutture IT e la gestione dei servizi. Rispetto ai piani per i prossimi dodici mesi, il 32% dei partner intende sviluppare un’offerta MSP relativa ad applicazioni per le analisi delle performance, seguita dalla gestione dei servizi (26%), identity e access management (24%) e backup e recovery (19%).

Come i rivenditori italiani recepiscono il trend