La Business Intelligence in Conbipel

Da un’ispirazione di Franco Massa, nasce nel 1958 una realtà artigianale specializzata nella pelletteria, una realtà tutta italiana per stile e passione. Il successo spinge Conbipel a estendere il raggio d’azione in tutta Italia, con ottimi risultati, tanto da diventare, nel tempo, un punto di riferimento nell’abbigliamento uomo, donna e bambino

Oggi Conbipel conta 150 punti vendita sparsi tra alcune delle località più caratteristiche d’Italia, e un obiettivo ambizioso: crescere ancora.

La BI in Conbipel viene adottata circa 2 anni e mezzo fa. Prima di allora, la Società gestiva le vendite e alcuni indicatori finanziari attraverso sistemi di reportistica elaborati a mano e basati prevalentemente su fogli Excel e su database Access mentre i dati per la creazione dei report venivano forniti da SAP. In questo contesto, il vincolo maggiore era determinato dalla mancanza di automatizzazione delle attività, che, essendo manuali, richiedevano quotidianamente l’intervento di una persona che per generare i report richiesti, impiegava fino a 45 minuti del proprio tempo.

Su input della direzione è stato chiesto di rivedere questo sistema, sia come logica di recupero dati, andando cioè direttamente sulla fonte principale, ovvero sulle casse dei negozi, sia come workflow, automatizzando il più possibile l’intero processo di creazione ed elaborazione dei report.

“Abbiamo realizzato uno studio architetturale che richiedeva, come pre-requisito, un recupero dei dati direttamente sulle casse dei negozi ed un successivo arricchimento con dati forniti da SAP, e come obiettivo finale, quello di ottenere uno strumento semplice, facile e facilmente customizzabile” ha affermato Francesco Rattazzi, IT Data Manager di Conbipel. “In quel momento avevamo la chiara necessità di dotarci di una soluzione di BI che ci consentisse di automatizzare questo report, inviato in maniera push tramite e. Mail con diversi allegati .pdf ed Excel. Tra tutti gli strumenti abbiamo scelto MicroStrategy perché era molto semplice e dall’utilizzo immediato.”

Leggi anche:  L'evoluzione dell'intelligenza artificiale nei sistemi avanzati di droni

Solo successivamente, nella fase di implementazione, il personale di Conbipel si è accorto che la BI di MicroStrategy consentiva customizzazioni importanti per la propria attività.

“Nel passaggio dalla produzione manuale a MicroStrategy abbiamo apportato miglioramenti per rendere il dato più preciso e più scalabile. L’attuale architettura permettere di controllare in automatico eventuali squadrature che vengono subito evidenziate e recuperate riducendo il tempo legato ai processi di controllo e liberando quindi risorse che possono dedicarsi anche ad altre attività” ha commentato Rattazzi. “MicroStrategy è una piattaforma user-friendly, facilmente accessibile e si gestisce in maniera autonoma. In Conbipel siamo completamente autonomi e tutto viene gestito al nostro interno, tanto che non è stato necessario il supporto di una società esterna sia nella fase di messa in funzione della parte “core” prima e della quadratura dei dati poi, ma anche in quella del go-live vero e proprio“.