Le soluzioni Lutech per la digitalizzazione dell’healthcare

Presente a SMAU, l’azienda dimostra come è possibile rinnovare sistemi e procedure della sanità italiana con il caso di successo wHospital

Spesso si parla di cloud computing, BYOD e social business solo in certi ambiti. La partecipazione a SMAU 2013 di Lutech, azienda del gruppo Laserline, è invece l’occasione per ampliare gli orizzonti e capire che l’innovazione digitale è possibile, anzi necessaria, anche altrove. L’azienda, all’interno dell’incontro milanese per i diversi attori della tecnologia nazionale ed internazionale, ha presentato i risultati di wHospital, il progetto realizzato da Laserbiomed, azienda del Gruppo Lutech, e riconosciuto a livello mondiale con una serie di certificazioni di categoria.

Gestione informatica di un ospedale 

wHospital è il primo framework web per la gestione digitale, e legalmente sostitutiva, dei dati clinici ospedialieri. Si tratta dell’adozione, da parte delle strutture, di un sistema in grado di gestire in toto il rischio clinico, il controllo in tempo reale della prescrizione medica, la gestione e il monitoraggio delle cure sul paziente e la definitiva sostituzione della documentazione cartacea in quella digitale. wHospital è una soluzione completamente personalizzabile dall’utente e aperta a varie esigenze di controllo e archiviazione clinica. 

La cartella clinica digitale

La digitalizzazione delle informazioni cliniche è un passo importante per l’evoluzione tecnologica di un paese. Seppur si debba constatare come l’Italia arrivi seconda ad altri stati (europei e statunitensi) nella possibilità di adottare una simile soluzione ospedaliera, si può ben dire che la tecnologia specifica abbia raggiunto un livello qualitativo tale da poter consentire un passaggio dalla carta al digitale veloce e “indolore”.

Formazione di gruppo in loco

Ovviamente la fase del passaggio resta delicata. Laserbiomed ha previsto una serie di lezioni a medici e infermieri, organizzate direttamente in ospedale, per illustrare le procedure di accesso al sistema e fornire una prima panoramica sull’utilizzo del sistema. Sono previste anche lezioni di wHospital Evangelist rivolte ai responsaibili dei sistemi informativi ospedialieri che potranno così apprendere il funzionamento al dettaglio del framework proposto. 

Leggi anche:  Secondo Intel il metaverso richiede un aumento di 1000 volte l’attuale potenza di calcolo