Mega di Kim Dotcom conta già un milione di iscritti

Il nuovo servizio del creatore di Megaupload è completamente legale. Sta all’utente decidere a chi condividere i contenuti che carica sul sito

Come promesso, sabato 20 gennaio è stato ufficialmente aperto Mega, la nuova creatura di Kim Dotcom per la condivisione di contenuti online. Lo stesso ideatore aveva dichiarato fieramente su Twitter che “ci sono 250 mila utenti registrati. La capacità del server è al limite”. Ora gli iscritti sarebbero oltre un milione.

Più file hosting che file sharing

Mega, al contrario del suo predecessore Megaupload, sembra non avrà problemi con la legge, anche perché funziona in maniera differente. Mega fornisce all’utente 50 GB di spazio gratuti, molto di più di quello fornito da servizi come DropBox, SkyDrive o Google Drive, in cui l’utente può caricare i propri contenuti. Questi però non potranno essere condivisi senza che l’utente fornisca l’URL e la chiave di decriptazione dei dati. “MEGA rispetta il copyright di terzi e si aspetta che gli utenti dei servizi cloud facciano lo stesso”, si legge sul sito. In questo modo Dotcom è esente da responsabilità in caso di violazione di copyright, in quanto spetta all’utente decidere se condividere o meno i contenuti che ha caricato. Inoltre, Mega offre la possibilità di aumentare pagando lo spazio per lo storage ma non sarà direttamente Mega a ricevere la somma,  poiché per effettuare il versamento ci si dovrà rivolgere ai partner commerciali.

“Inattacabile”

In materia di sicurezza e legalità, Dotcom è sicuro di aver fatto il massimo. “Abbiamo esaminato ogni pixel per garantire di aver costruito il servizio da zero a rispetto della legge” ha dichiarato il creatore di Megaupload. L’hacker tedesco ha anche promesso, al contrario di quello che è successo con Megaupload, che le Autorità non riusciranno a visionare i dati personali degli utenti in caso di controlli.

Leggi anche:  HTC Vive Flow verrà lanciato questa settimana

Di seguito il video completo della presentazione di Mega