Microsoft: RT diventa Windows Phone

La possibilità di vedere la fusione tra le due versioni non è così remota con la stessa Redmond che lo ha lasciato intendere negli ultimi mesi

Durante lo scorso settembre Terry Myerson, uno dei dirigenti di Microsoft, aveva dichiarato come il futuro di Windows RT non era sui computer ma negli smartphone. Già quelle parole avevano fatto pensare a una dipartita anticipata del sistema operativo “mozzato”, adatto ad hardware minori e capace di incentrare tutto sulle app. Detto questo, non è risultato così strano che il vice presidente del gruppo Devices and Studios di Microsoft, Julie Larson-Green, abbia detto come nei prossimi mesi ci saranno solo due sistemi operativi per computer e device mobili e non più tre.

Agli sviluppatori l’ardua sentenza

Che la scomparsa sarà di RT o di Windows Phone poco importa. Quello che è chiaro è che il fratello minore di Windows 8 Pro non ha portato quei vantaggi che si credeva, assottigliando talmente tanto la differenza tra computer e smartphone da far pensare a un’integrazione dei due sistemi operativi. Un’ulteriore prova del taglio starebbe nella possibilità, da parte degli sviluppatori, di pubblicare da questo novembre con una sola registrazione le app su Windows Store e su Windows Phone Store, unificando di fatto le piattaforme. Sarebbe questo il primo passo verso il lancio di Windows Phone 8.1, previsto per il 2014.

Leggi anche:  Il 96% degli americani non ha abilitato il monitoraggio in-app di iOS 14.5