Superare la crisi con l’open source

Si terrà a giugno la seconda edizione dell’Open Source Day: il convegno, organizzato da Red Hat, pensato per fare il punto sulle novità tecnologiche e i vantaggi economici e strategici apportati dall’utilizzo delle soluzioni open source.

“Le imprese si trovano oggi a operare in un contesto sempre più complesso, caratterizzato da mercati ipercompetitivi, globalizzati e soggetti a tempeste finanziarie cicliche”, commenta Gianni Anguilletti, Country Sales Manager di Red Hat Italia. “Si assiste così a una continua riduzione del ciclo di vita di prodotti e servizi che devono essere funzionalmente perfetti, economicamente sostenibili e rapidamente disponibili. Vediamo un‘esasperazione della necessità del fare di più con meno per le aziende che desiderano mantenere o incrementare il proprio vantaggio competitivo”.

L’incontro, a partecipazione gratuita previa registrazione, si rivolge ai responsabili IT e a quelle figure professionali con incarichi di responsabilità e impegnate a garantire competitività e sviluppo alla propria organizzazione.

“Paradossalmente, in un momento in cui i budget disponibili sono sempre più ridotti”, aggiunge Anguilletti, “l’IT è chiamato ad assumere un ruolo sempre più decisivo nel supporto del business e noi siamo convinti che l’open source possa realmente fare la differenza”.

Cinque i motivi per partecipare
• Valutare come il modello open source può aiutare le aziende a migliorare l’efficienza operativa e l’agilità competitiva
• Essere aggiornati sugli ultimi trend e sulle novità tecnologiche del mondo open source
• Ascoltare le esperienze di aziende prestigiose che hanno implementato tecnologie open source
• Confrontarsi con altre realtà a livello nazionale per condividere idee, progetti e nuove modalità di impiego del modello open source
• Entrare in contatto con gli esperti di Red Hat e di altre prestigiose aziende del panorama open source

Per iscriversi e per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.redhat.it/promo/opensourceday