Quando la tecnologia nuoce ai bambini: mal di schiena già a 7 anni

Mal di schiena, i bambini iniziano a soffrirne già a 11 anni
L’abitudine a una scorretta postura e la scarsa attività fisica le principali cause del boom di mal di schiena fin dalla pubertà

Una ricerca britannica conferma che il 72% dei giovani ha sperimentato dolori alla schiena a causa delle cattive abitudini legate all’uso delle nuove tecnologie

Nell’era del tablet e dello smartphone l’educazione digitale inizia addirittura a 2 anni ma non sempre è un bene. Uno studio dell’Università Aertawe Bro Morgannwg, in Galles, afferma che il nuovo stile di vita imposto dalla tecnologia può causare danni ai bambini più piccoli che già a 7 anni possono avere problemi alla schiena.

Lo studio

I ricercatori hanno analizzato i casi clinici di 200 pazienti tra i 7 e i 18 anni. Dai dati è emerso che il 64% dei giovani compresi tra gli 11 e i 18 anni soffriva di mal di schiena e nel 90% non ha rivelato a nessuno il suo problema. Inoltre, il 72% dei bambini tra i 7 e i 10 anni aveva già sperimentato questo tipo di dolori articolari. Secondo la ricercatrice britannica Lorna Taylor è quindi indispensabile “formare alle buone abitudini affinché i ragazzi possano esprimere il proprio potenziale senza essere limitati, nello sport e nel lavoro, da dolori che potrebbero essere facilmente evitati”.

La tecnologia che fa male ai giovani

Altri studi hanno evidenziato i danni che le nuove tecnologie possono avere sui giovani. Questi possono diventare talmente dipendenti da Internet da diventare asociali, stressati e ansiosi. Inoltre, il cosiddetto tecnostress in giovane età può anche causare un calo della fertilità.

Leggi anche:  Motorola Razr ritorna con il nuovo foldable 5G