ArchiMedia – Studio Legale Frediani: insieme contro i reati informatici

Le aziende sono dotate di sofisticati allarmi e apparecchiature per il controllo accessi per evitare indesiderate intrusioni “fisiche”. Ma sono altrettanto attente alle misure per la prevenzione di intrusioni “virtuali” da parte del personale stesso o di esterni? Nell’era dell’Information & Communication Technology i danni economici possono essere altrettanto ingenti se non superiori.

La partnership stretta tra ArchiMedia, distributore e fornitore di soluzioni informatiche di alto profilo, e lo Studio Legale Frediani, specializzato nella consulenza legale in diritto informatico, contrattualistica informatica e privacy, apre una nuova prospettiva in questo ambito.

L’unione delle conoscenze normative con le soluzioni tecniche più avanzate sul mercato, nonché l’expertise in termini di assistenza pre e post vendita, consente alle aziende e agli enti pubblici di adeguarsi agli obblighi di legge in tutta tranquillità e soprattutto di prevenire eventuali violazioni.

Il servizio offerto prevede una prima fase, a cura dello Studio Legale Frediani, di trasmissione di conoscenze sugli eventuali adempimenti legislativi da intraprendere e di risposta alle incertezze sull’utilizzo degli strumenti informatici che possono sorgere in un settore ancora così poco disciplinato.

Inizia poi la seconda fase in cui i due partner si confrontano su come affrontare le esigenze del cliente ed infine ArchiMedia propone la piattaforma software e hardware che permette la risoluzione delle problematiche, all’insegna della semplicità di utilizzo, affidabilità ed efficienza.

Il primo progetto che ha visto i due partner scendere in campo ha riguardato le misure di sicurezza legate agli amministratori di sistema, esperti che, nello svolgimento delle loro funzioni, hanno la capacità di accedere a tutti i dati che transitano sulle reti aziendali ed istituzionali.

Secondo il provvedimento emanato dal Garante della Privacy (Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti effettuati con strumenti elettronici relativamente alle attribuzioni delle funzioni di amministratore di sistema, del 27 novembre 2008, G.U. n. 300 del 24 dicembre 2008) occorre adottare specifiche misure tecniche ed organizzative che agevolino la verifica sulla attività degli amministratori di sistema da parte di chi ha la titolarità delle banche dati e dei sistemi informatici.

Leggi anche:  Con “Stormshield Data Security for Google Workspace” Stormshield lancia una soluzione specifica per Google Workspace per la crittografia lato client

Quali allora queste specifiche misure tecniche ed organizzative? L’approfondimento dei criteri fissati dal Garante (registrazione degli accessi, verifica delle attività, elenco degli amministratori di sistema e delle loro caratteristiche) attraverso le competenze dello Studio Legale Frediani, ha portato ArchiMedia a proporre agli interessati, ovvero enti, amministrazioni e società private, una soluzione all’avanguardia, capace di non ostacolare i loro processi bensì di facilitarli.

La necessità di accertare eventuali accessi non consentiti ai dati personali da parte degli amministratori di sistema, ha richiamato l’attenzione su soluzioni cosiddette Log Manager, software per la registrazione degli eventi.

Ma il Garante pone l’accento anche sulla prevenzione delle violazioni e non solo sulla loro analisi a posteriori. ArchiMedia ha dunque puntato su una soluzione SSO (Single Sign One).

Enterprise SSO di Evidian, del quale ArchiMedia è Competence Center Italiano e distributore con supporto diretto in italiano all’End User e al System Integrator, è infatti in grado di regolamentare gli accessi, dunque di prevenire le anomalie, attraverso un approccio che permette all’utente di identificarsi una sola volta e di accedere solamente alle risorse informatiche a cui è abilitato.

“Oggigiorno è divenuto impossibile slegare l’informatica dagli aspetti legali. Avviare una partnership di questo tipo significa poter fornire al cliente a 360° una visuale completa su quelli che sono gli aspetti non solo tecnologici ma anche procedurali e legali, dai quali l’azienda appunto non può più prescindere.

Intorno a questo progetto, c’è molto entusiasmo perché consideriamo ArchiMedia professionale e capace di offrire prodotti all’avanguardia e ‘intelligenti’”, ha dichiarato l’Avv. Valentina Frediani dello Studio Legale Frediani.

“Sappiamo che per mantenersi centro di eccellenza nel mondo dell’informatica occorre aggiornarsi continuamente, studiare, collaborare e costruire un team in cui le varie competenze si integrano e creano nuove soluzioni.

Leggi anche:  Clusit, con AIPSA e Utilitalia, presenta Energy & Utilities Security Summit 2022

È per questo motivo che per tutto quello che riguarda il mondo legislativo che ruota intorno all’ICT abbiamo deciso di appoggiarci allo Studio Legale Frediani, che consideriamo sicuramente il migliore in questo ambito”, ha dichiarato Manuel Tuozzi, Presidente di ArchiMedia.