Troppi “Like” su Facebook alterano l’autostima

La troppa approvazione degli amici sul social network provocherebbe una impennata nella propria autostima con conseguente, pericolosa,  riduzione del self-control

La dipendenza dalla tecnologia si vede anche in questo: troppi “mi piace” su Facebook provocano un’alterazione della personalità. L’aumento dell’autostima digitale porta a perdere il controllo di sé nella vita reale.

Troppa autostima non fa bene

La ricerca condotta dall’Università di Pittsburgh e della Columbia Business School, “Are Close Friends the Enemy? Online Social Networks, Self-Esteem, and Self-Control”, ha messo in luce il problema della eccesso di autostima e quali sono gli effetti dell’approvazione della propria “versione” digitale da parte dei contatti di Facebook, che ha lanciato il suo motore di ricerca, sui comportamenti nella vita reale.

Andrew Stephen, autore della ricerca, spiega: “I nostri risultati dimostrano che Facebook ha un effetto devastante sul self-control dei suoi utenti. L’amplificata autostima virtuale conduce a una perdita dell’autocontrollo e a una maggiore tendenza all’adozione di comportamenti a rischio nella realtà”.

Gli effetti

Dei mille soggetti studiati sono stati moltissimi quelli che si sentivano appagati dalla propria immagine di sé solo quando ottenevano l’approvazione sul proprio profilo digitale. Gli studiosi hanno rilevato che tra i possibili effetti dell’eccesso di autostima dovuti ai “mi piace” ci possono essere comportamenti pericolosi per la salute, come le abbuffate di junk food incontrollate, e per i portafogli, come le spese folli sia online che nei negozi fisici.

Leggi anche:  Primi della classe: la pandemia spinge la formazione a distanza