Twigis: anche tuo figlio ha un social network

Se i più piccoli vi chiedono di andare su Facebook o Twitter adesso sapete cosa rispondere

E’ dedicato ai bambini tra i 6 e i 12 anni il nuovo social network creato per incentivare l’incontro e la creatività. Il web, in quanto accessibile a tutti, deve essere anche a misura di bambino ed è per questo che Twigis, che nel resto del mondo si chiama Tweegee, approda anche in Italia per coinvolgere i minori del nostro paese.

Un social a misura di bambino

Attivo già in Russia, Turchia, Israele, Argentina, Brasile, Giordania ed Egitto, Twigis ha 4 milioni di iscritti con sezioni dedicate e simili a quelle dei social più grandi. Bacheche, blog, chat, giochi, il mondo di  Twigis fa il verso a quello di Facebook, declinato ad un pubblico più giovane e non meno esigente. La parte che interessa maggiormente i genitori è di certo la sicurezza. Il team assicura un alto livello di privacy. Una serie di moderatori ispezionano i commenti pubblici e i messaggi condivisi sulla rete prima di renderli visibili, in questo modo vengono bloccati sul nascere anche eventuali agganci da parte di maleintenzionati con interventi tempestivi grazie alla collaborazione con la Polizia Postale.

Leggi anche:  Twitter rilancia la sua funzione di verifica pubblica