Con Phiware Voice il Web diventa “parlante”

“Il principale vantaggio dei contenuti audio su altri tipi, quali il video o il link a portali web da navigare, consiste nel non richiedere un’attenzione esclusiva”.


Stufi di leggere intere pagine web piene di informazioni e testi che richiedono concentrazione? Phiware Voice ha la soluzione al problema: un servizio in grado di trasformare in audio i testi presenti su qualsiasi portale internet (anche quelli dinamici), avvalendosi dell’utilizzo di voci sintetiche. Il servizio messo a punto dalla Phiware Engineering, una società svizzera attiva dal 2004 nel settore dell’Information & Communication Technology, è basato su cloud computing e non richiede l’installazione di alcun software sul proprio sito web. E’ infatti sufficiente inserire un link nella pagina e mettersi in ascolto.
Gli utenti ne possono usufruire in modo del tutto gratuito, avendo a disposizione solo pochi elementi: una connessione ad internet, un pc ed un paio di cuffie o altoparlanti. Ma quale tecnologia utilizza questo innovativo strumento? A chi è rivolto? Lo scopriamo parlando con il direttore di Phiware, Roberto Eibenstein.

Chi beneficia di un servizio di vocalizzazione su sito internet?

Chiunque abbia un sito mediamente ricco di informazione, ma in particolare chi ha siti dinamici con contenuti aggiornati di frequente, quindi tutti i siti di news in primis. Inoltre è utile per le medie e grandi aziende per le quali l’accessibilità ai propri siti è un vero e proprio must,  visto che devono attirare il più alto numero di utenti possibile.

Sul lato utenza, può essere sfruttato non solo dagli utenti affetti da una qualche forma di disabilità visiva in senso stretto (patologico), ma anche da chiunque abbia una qualche difficoltà a leggere o si stanca a farlo – solo in Italia ci sono 20 milioni di presbiti! Inoltre, è una buona soluzione per chiunque voglia svincolarsi dalla necessità di stare al computer e desidera fruire di contenuti (elenchi di news, feed RSS, ecc…) in modalità mobile.

Con quale tecnologia è stato sviluppato? 

In dipendenza dei vari elementi ci sono parti in C (quelle che sono più in diretto contatto con gli engine TTS) e parti in java (tutta la web application). La tecnologia TTS – (Text to Speech) è fornita da terzi. Di base il nostro ruolo è quello di porre un layer tra i fornitori di TTS e le possibili applicazioni. In un prossimo futuro però vorremmo mettere questo layer a disposizione degli sviluppatori per realizzare le loro applicazioni, evitando loro di dover sviluppare tutta la parte di integrazione ed ottimizzazione degli engine stessi.

qrcodephiwareIn questo QR Code, l’audio dell’articolo che state leggendo

Abbiamo inoltre integrato la tecnologia dei codici QR con i nostri sistemi. L’uso che noi facciamo del codice QR è quello di far connettere gli smartphone direttamente ad un contenuto ascoltabile, esaltando quindi la loro funzione originaria che e’ quella di trasmettere e riprodurre la voce, e quindi pur sempre basata sull’audio.

Poi, al di là dell’integrazione con il nostro servizio Voice, proponiamo il QR nell’ambito della nostra consulenza IT e di comunicazione anche negli usi più tradizionali, quali link a portali web mobile, video, fornitura di codici promozionali e upload di dati di contatto direttamente sul telefono.

Qualche esempio dei settori di applicazione?

Le possibilità di utilizzo sono varie, ad esempio  le brochure aziendali: in fondo alla brochure si può apporre il codice che porta alla versione audio della stessa. Lo stesso codice si può inserire sul retro del biglietto da visita che quindi diventa veicolo della brochure stessa ed è molto comodo quando si è in viaggio e si dispone dei soli biglietti da visita. Si và dalla realizzazione di concorsi molto coinvolgenti, alla valorizzazione ulteriore dei luoghi e delle opere d’arte, dai cartelloni pubblicitari, alle locandine di eventi e manifestazioni, alle cartoline parlanti.

Ma non sono solo che pochi esempi: in definitiva le possibilità d’uso sono tante, quanti sono i potenziali clienti; ciò che noi offriamo, da consulenti ed integratori di tecnologie quali siamo, e’ un abilitatore per un nuovo modo di porsi in contatto con gli utilizzatori ed una possibilità’ in più per effettuare campagne di marketing e promozionali innovative e coinvolgenti. Con in più tutto il supporto nella fase concettuale e progettuale prima ed in quella implementativa dopo. Il nostro slogan in questo senso e’: “Pensate alla Vostra azienda, ai Vostri prodotti e servizi, e parlateci delle vostre idee. Noi siamo pronti a raccogliere la sfida e a realizzarle con Voi.”

Quali sono i vantaggi legati all’utilizzo di un software per il text to speech?

Il principale vantaggio dei contenuti audio su altri tipi, quali il video o il semplice link a portali web-mobile da navigare, consiste nella ridotta quantità di dati da scaricare, ma soprattutto nella possibilità di fruire del contenuto in modalità non esclusiva, veicolando direttamente all’ascoltatore lo specifico contenuto di interesse: un testo scritto o un video richiedono un’attenzione esclusiva, mentre un messaggio audio può essere ascoltato mentre si fanno altre cose. Ciò amplia enormemente la possibilità di fruizione: si pensi ad esempio all’ascolto mentre si e’ alla guida o su un mezzo pubblico, o semplicemente camminando per la strada. Mentre si ascolta un feed di notizie si può continuare la navigazione sul web, oppure lavorare su altri documenti. Insomma, e’ come avere accesa la radio mentre si e’ impegnati in altre attività.

Dal punto di vista dell’editore o, comunque, di chi offre il servizio, il vantaggio principale e’ quello di aprire un ulteriore canale di fruizione dei propri contenuti, senza dover affrontare i costi di un lettore umano e di tutto il processo di produzione collegato. Un’importante opportunità da considerare, inoltre, è che in tutti i casi si può veicolare (prima del contenuto vero e proprio) un breve messaggio pubblicitario. Quest’ultimo può essere eventualmente mirato in base al luogo in cui si trova l’utente e ad alcune parole chiave contenute nei testi vocalizzati, aumentando quindi la probabilità che siano di effettivo interesse. Ad esempio, si potrebbe inserire la pubblicità della concessionaria auto di un dato luogo, piuttosto che il generico spot della casa automobilistica, aumentando la probabilità di attrarre il potenziale cliente.

A cura di Antonio Savarese, in collaborazione con Annalisa Scifo

Leggi anche:  L'evoluzione della telemedicina post Covid