ANCHE FUJITSU È SULLA NUVOLA


Reshaping IT, una nuova forma all’informatica aziendale: è questo il titolo e il tema di un evento organizzato da Fujitsu Technology Solutions per illustrare come cambiano prodotti, soluzioni e strategie dell’azienda in chiave Cloud

Augsburg (Germania) – C’erano una volta le aziende grandissime, malate di elefantiasi, che prendevano decisioni in tempi biblici e modificavano il portafoglio di offerta solo se costrette. Nella versione moderna di Davide contro Golia, la piccola impresa agile e flessibile poteva battere la grande azienda per portare in modo più rapido ed efficace la propria soluzione al cliente. Oggi forse non è più così o, meglio, non è più sempre così. Parliamo infatti di uno dei big player del mondo IT, una di quelle aziende che hanno contribuito a fare la storia dell’informatica moderna: Fujitsu Technology Solutions (http://it.fujitsu.com). Nel corso di un evento dedicato alla stampa europea, realizzato presso la sede di Augsburg, in Germania, la multinazionale ha presentato una nuova offerta che la pone di diritto nell’Olimpo del Cloud computing e rilancia l’immagine di un’azienda grande, solida e proiettata verso il futuro. 

Lo scenario – Lo scenario attuale dell’economia mondiale, e di quella europea in particolare, è ancora in chiaroscuro. La ripresa c’è, ma è ancora fragile e va consolidata. «Come possiamo supportare la ripresa? – si è chiesto Bernhard Brandwitte, head of portfolio marketing di Fujitsu TS – Potenziando l’IT, vero abilitatore del business, gestendo il rischio e quindi rivolgendosi al Cloud computing». Ci sono varie scelte che un’azienda può compiere per accostarsi al Cloud: costruire un’infrastruttura esclusivamente interna (private Cloud), una scelta più adatta alle aziende di livello enterprise, oppure affidarsi a partner esterni, in grado di offrire un’infrastruttura sicura, condivisa con un numero limitato di aziende e con Sla garantiti (trusted Cloud). Uno dei vantaggi offerti dal Cloud è la possibilità di implementare un nuovo processo di business in mezz’ora, invece che, per esempio, giorni: basta scegliere risorse dal Cloud e implementarle, magari semplicemente attraverso un acquisto via carta di credito dal provider. Oggi Fujitsu offre la cosiddetta infrastruttura Cloud dinamica: si tratta di un’offerta ibrida, che dà la possibilità di implementare l’Infrastructure-as-a-Service, cioè una Cloud pubblica, a partire dai data center Fujitsu sparsi in tutto il mondo (Fujitsu Dynamic Cloud Services); oppure una Cloud privata (Fujitsu Dynamic Cloud Infrastructures). «In entrambi i casi si utilizzano le stesse piattaforme e le stesse tecnologie di Fujitsu e dei partner, con una conseguente facilità d’integrazione, di gestione e controllo da un singolo set di strumenti», ha concluso Brandwitte.

Leggi anche:  On-Premise o Cloud: cosa scegliere?

Un’evoluzione inevitabile – Andre Kiehne, vice president Cloud business di Fujitsu TS, ha sottolineato alcuni dati relativi all’economia mondiale. «Nel 2050, la popolazione mondiale raggiungerà la cifra di 9 miliardi di individui, contro i circa 7 di oggi. Il consumo di petrolio è pari a circa 8,5 milioni di barili all’anno, con riserve stimate di 1,2 terabarili: stiamo arrivando alla fine di questa fonte energetica». In questo scenario, dove «l’unica costante è il cambiamento», Fujitsu ha deciso di investire nella tecnologia Cloud: «Fujitsu ha allestito sei data center per erogare servizi di Cloud computing in tutto il mondo, dall’Europa agli Stati Uniti, dall’Australia al Giappone, a Singapore». Grazie a questa infrastruttura, Fujitsu permetterà ai clienti di sfruttare in modo ottimale l’IT esistente, seguendo un percorso di evoluzione graduale verso il Cloud, anche grazie al coinvolgimento di partner e Isv. Peter Meinen, Cto, Fujitsu enabling software technology, ha spiegato a Data Manager che il principale vantaggio che ottiene oggi un’azienda affidandosi al Cloud di Fujitsu è «innanzi tutto, una trasformazione dei costi fissi in variabili. Poi, la possibilità di avere un’infrastruttura elastica, che, per esempio, permette a un negozio di gestire senza problemi i picchi di lavoro del periodo natalizio, senza acquistare attrezzature che non utilizza nel resto dell’anno». Fujitsu è alla ricerca di nuovi partner Isv in Italia.

Nell’ambito del rinnovamento della propria offerta, Fujitsu ha poi presentato molte nuove piattaforme, dai server modulari (Primergy Rx100 S7 e Ts120 S3 / Ts140 S1) al nuovo proiettore portatile per notebook e alle nuove workstation Celsius, dotate anche di schermo 3D.