Google Maps funziona anche offline

Google Maps
Google Maps sta per diventare un'app di messaggistica

Google Maps ora consente di accedere alla mappe e al sistema di navigazione anche offline 

Google Maps è certamente il servizio di mappe più utilizzato al mondo ma ha un’unica pecca, non può funzionare offline. Ciò può essere un problema in particolare all’estero (a tal proposito presto il roaming all’interno dell’Ue verrà definitivamente azzerato) o in assenza di connessione 3G. Google ha oggi annunciato di aver esteso l’utilizzo di Google Maps anche offline, tagliando così le gambe a molti competitor che hanno reso disponibile questa possibilità già da tempo. L’app ora consente di scaricare sul proprio smartphone le mappe di aree molto estese che possono poi essere consultate senza la connessione dati. Sempre offline, sarà inoltre possibile accedere alla funzione navigatore.

“Per scaricare un’area, è sufficiente cercare una città, una regione o una nazione e cliccare poi su “Download” nella relativa scheda, oppure andare su “Aree offline” nel menù di Google Maps e premere il pulsante ‘+'”.  – spiega Amanda Bishop, Product Manager per Google Maps, sul suo blog ufficiale – Una volta scaricata la mappa, nel momento in cui Google Maps rileverà una connettività limitata o assente, passerà automaticamente alla modalità offline, mentre tornerà a quella online quando la connessione verrà ripristinata, così da garantire l’accesso alla versione completa di Maps, che comprende il traffico in tempo reale. Per impostazione predefinita, l’applicazione scaricherà le mappe sul vostro dispositivo solo quando sarete collegati a una rete Wi-Fi, in modo da evitare addebiti elevati per il consumo di dati”. La navigazione offline è al momento disponibile solo su Android e sarà estesa ad iOS entro qualche settimana.

Leggi anche:  Veeam: nuove soluzioni di backup per le piattaforme cloud di Microsoft