Apple Pay arriva in Cina grazie a UnionPay

Apple Pay cina

Apple ha annunciato che Apple Pay sarà disponibile in Cina nel 2016 grazie alla partnership con UnionPay

Qualche tempo fa si vociferava che Apple avrebbe presto reso disponibile il suo servizio Apple Pay in Cina e ora arriva la conferma. La Mela ha annunciato che la piattaforma di pagamenti contactless sbarcherà nel Paese grazie alla partnership con UnionPay, colosso cinese delle carte di credito. Apple Pay potrà essere utilizzato dagli utenti locali nel 2016 con il supporto di 15 banche. Il servizio dovrà anche ottenere il via libera delle autorità, che stanno monitorando l’e-commerce al fine di favorire il mercato interno.

Al contrario di quanto successo negli Stati Uniti, Apple Pay dovrà vedersela con concorrenti già affermati come Alibaba, che durante il Singles Friday ha ottenuto risultati finanziari da capogiro, e Tenpay di Tencent. Inoltre, UnionPay ha annunciato che presto anche Samsung Pay sbarcherà in Cina. La piattaforma dell’azienda coreana, al contrario di quella di Apple e di Android Pay, ha il vantaggio di essere compatibile anche con i POS già utilizzati in vari esercizi commerciali e non solo con l’NFC. Per Apple il mercato cinese è una frontiera ricca di possibilità. Nel 2014 nel Paese sono stati effettuati pagamenti online per 3.600 miliardi di dollari ma l’80% delle transazioni appartiene ad Alipay, la piattaforma di pagamento mobile di Alibaba.

Leggi anche:  Europa leader nell’adozione dell’IA per le operations del manifatturiero