RIOS rafforza la propria offerta Open Source con il cloud di BT Italia

BT Italia open source rios

L’accordo siglato vedrà BT Italia, uno dei principali player di servizi e soluzioni di comunicazioni e IT, ospitare i servizi open source di RIOS sulla propria infrastruttura cloud

RIOS – Rete Italiana Open Source – punto di riferimento in Italia della tecnologia Open Source, annuncia di aver siglato con BT Italia un accordo grazie al quale aggiungerà ulteriore valore alla propria offerta portando il cloud in tutti i mercati a cui si rivolge. Alla base della scelta del cloud di BT Italia da parte di RIOS la volontà di assicurare a chiunque intenda godere appieno dei benefici dell’Open Source, sicurezza, stabilità, supporto e la garanzia di soluzioni di livello Enterprise.

E’ grazie all’infrastruttura di BT Italia, infatti, che RIOS potrà fornire alle aziende manifatturiere e di distribuzione, oltre che alla Pubblica Amministrazione, soluzioni applicative integrate competitive ed in linea con le tendenze evolutive del mercato ICT.

“BT Italia è un fornitore riconosciuto sul mercato per le sue elevate competenze nel campo dei servizi di rete e IT. Gli elevati livelli di sicurezza della sua rete e i suoi 48 data center distribuiti su scala globale, ci offrono la garanzia di poter assicurare ai nostri clienti soluzioni di qualità a costi minori. L’accordo rappresenta, inoltre, un’opportunità per RIOS di estendere la propria offerta ai mercati internazionali”, sottolinea Marco Tessarin, Presidente di RIOS.

“La vision Cloud of Clouds di BT – afferma Cesare Bollini, Country Sales Director Enterprise di BT Italia – può essere espressa e valorizzata al meglio grazie a collaborazioni come quella con RIOS, che è in grado di implementare e promuovere soluzioni applicative open source progettate in base alle esigenze di business delle organizzazioni, operando così con reciproco vantaggio delle due società e nell’interesse dei Clienti.”

Leggi anche:  Lira, il linguaggio di programmazione open-source firmato eToro

“Con questo accordo”, concludono Tessarin e Bollini, “RIOS e BT Italia mettono a fattor comune i rispettivi e distintivi punti di forza, al fine di permettere al mercato di sfruttare i benefici economici delle soluzioni open source, che devono essere sempre accompagnate dalle necessarie garanzie e da un supporto qualificato e certificato.