Digitalizzare le risorse umane con ARXivar

A Smau approda Tenaris, che ha migliorato il rapporto tra dipendenti e HR con la piattaforma di Able Tech

Come rinnovare le risorse umane con la tecnologia? La risposta arriva da Tenaris che, grazie ad Able Tech, ha implementato un nuovo strumento per mettere in comunicazione i dipendenti e il reparto HR aziendale. La digitalizzazione resa possibile dalla soluzione ARXivar porta notevoli vantaggi sotto diversi punti di vista. Le linee di intervento principali sono tre: procedure, tecnologia, analisi. Ognuna gode di evidenti miglioramenti in quanto a semplicità e versatilità della piattaforma ARXivar. Il beneficio principale riguarda l’abbattimento dei tempi di esecuzione di un processo ma anche la riduzione degli errori procedurali e operativi, il rispetto delle policy, una migliore tracciatura dei movimenti e un costante monitoraggio delle performance.

Workflow liquido

“La prima conseguenza di tutto ciò è stata l’eliminazione dei documenti cartacei – spiega Tenaris – la dematerializzazione ha permesso di ottimizzare i consumi implementando attività produttive più snelle e veloci. Può sembrare strano ma per ogni singolo dipendente che invia una richiesta al reparto delle risorse umane, si mette in moto un flusso burocratico non di poco conto. Rendere tutto digitale non solo semplifica la vita ma rende la totalità del lavoro veramente smart e funzionale”. In quest’ottica, ARXivar continua a evolvere la sua idea di smart working, trasformando interi contesti e proponendo valide soluzioni per l’innovazione in azienda. A Smau 2016 la compagnia ha presentato anche Invoice Xchange per la fatturazione B2B e ARXivar PEC, per archiviare le email certificate in maniera intelligente e integrata.

Leggi anche:  È ancora l’App Store il negozio di app più remunerativo