Soluzioni per l’integrazione nel cloud

Soluzioni per l’integrazione nel cloud

A cura di Massimo Tripodi, Sales Country Leader, Talend Italia

Le soluzioni di Cloud Service Integration, note anche come iPaaS (integration Platform-as-a-Service), sono una nuova generazione di offerte native in cloud che si posizionano nel punto di convergenza tra data integration e application integration per offrire il meglio di entrambi i mondi con l’integrazione ibrida tra sorgenti di dati o applicazioni in cloud e locali, on-premises.

Le soluzioni di Cloud Service Integration sono tipicamente articolate sotto forma di connettori e azioni. I primi si usano per la connessione ad applicazioni e sorgenti di dati nel cloud e on-premises, implementando la chiamata al servizio ed elaborando i contenuti di input/output. Molte soluzioni forniscono connettori precostruiti, oltre a un ambiente di sviluppo che consente di creare connettori nativi alle applicazioni senza bisogno di implementare dei servizi web personalizzati. Le azioni di integrazione forniscono un ulteriore controllo sui dati: verifica della qualità dei dati, conversione in formati diversi. Sono, inoltre, disponibili ulteriori attività per gestire, unire o ripulire i dati.

Le offerte enterprise includono ulteriori funzionalità importanti, come amministrazione e monitoraggio per controllare eventuali perdite di dati, errori, pianificare l’esecuzione dei processi o fornire assistenza nella configurazione di ambienti e modelli.

4 consigli per scegliere la propria soluzione di Cloud Service Integration

Come avviene per tutte le soluzioni in cloud, può essere complesso esaminare le diverse offerte e identificare quella più adatta alle proprie esigenze. Questi consigli vi aiuteranno a scegliere la soluzione più appropriata, meno costosa e che guarda al futuro.

  • Supporto ‘che guarda al futuro’ per qualità dei dati e integrazione dei big data: connettersi senza migliorare la qualità è soltanto una perdita di tempo, ma molti vendor non mettono a disposizione nella configurazione standard alcuna azione relativa alla qualità dei dati. Analogamente, le priorità principali dovrebbero includere l’implementazione di data warehousing, analisi o big data; di conseguenza occorrono il supporto per MapReduce e l’integrazione Hadoop;
  • Interfacce utente adattate a esigenze diverse: per un’implementazione di successo è indispensabile adottare molteplici categorie di utenti, ognuna con diverse esigenze e aspettative. Per esempio, gli sviluppatori vorranno un IDE potente, mentre gli utenti aziendali (“citizen integrator”) potrebbero preferire un’interfaccia Web semplificata;
  • Evitare il ‘lock-in’ su tecnologie e linguaggi proprietari: preferire soluzioni basate su progetti open source con comunità già esistenti (i progetti della Apache Software Foundation sono un ottimo punto di partenza) e usare tecnologie diffuse come Java (per reperire più facilmente le risorse di sviluppo e supporto). È ovviamente importante che i componenti che vengono sviluppati possano essere riutilizzati in altre iniziative importanti (big data, master data management…).
  • Individuare i costi nascosti: attenzione ai pacchetti che sembrano interessanti ma non includono gli effettivi connettori e azioni! La necessità di pagare separatamente i “connettori extra” (SAP, Salesforce…) farà aumentare significativamente il TCO (Total Cost of Ownership) mentre l’architettura si sviluppa nel tempo, impedisce di evolversi con agilità, riduce la percentuale di successo o potrebbe addirittura bloccare il progetto se non fosse disponibile un budget extra per alimentare la crescita.

La Cloud Service Integration potrebbe essere la ricetta giusta per il successo, trasformando i vostri ‘Spaghetti alla Cloud’ nel carburante che alimenta il futuro successo dell’azienda. Può consentirvi di sfruttare tutti i vantaggi offerti da Cloud & SaaS e contemporaneamente implementare con successo i progetti più importanti, come integrazione dei big data, data warehousing, business intelligence e reportistica enterprise.

Una di queste opzioni da prendere in considerazione è Talend Integration Cloud. Affettuosamente chiamata “TIC” all’interno dell’azienda, Talend Integration Cloud è una piattaforma di integrazione del cloud sicura e gestita che, siamo certi, vi renderà molto più semplice connettere, ripulire e condividere i dati nel cloud e locali. Sotto forma di servizio gestito da Talend, questa piattaforma fornisce una capacità rapida, elastica e sicura per spostare con facilità i carichi di lavoro dal terreno al cloud, migliorando la vostra agilità e riducendo i costi operativi.

Categorie: Cloud Computing