Terrorismo: la Gran Bretagna vuole un accesso preferenziale ai social network

Il partito conservatore spinge per l’adozione delle Technical Capability Notices e attacca: “Per troppo tempo chi gestisce le piattaforme social ci ha riso in faccia”

I ministri del Regno Unito sono (quasi) tutti concordi: i social network devono consentire al governo un accesso preferenziale ai dati che producono, ne va dell’incolumità di migliaia di persone. La presa di posizione arriva dopo la strage all’Arena di Manchester in cui hanno perso la vita 22 ragazzi e decine sono dispersi. Secondo un report del nazionale The Sun, i rappresentanti dei Conservatori, capitanati dal Primo Ministro Theresa May, stanno spingendo l’adozione di nuove norme, già conosciute come Technical Capability Notices (TCN), che prevedono una serie di procedure che compagnie come WhatsApp e Facebook dovrebbero attivare per ordine degli organi politici di controllo. La proposta verrà discussa e votata dopo le elezioni generali dell’8 giugno.

Cosa prevede

Qualora dovesse passare, la norma obbligherebbe tutte le piattaforme che memorizzano dati personali dei navigatori sul suolo britannico (e contribuiscono a generare informazioni ulteriori sugli stessi) a fornire tutte le informazioni necessarie sugli iscritti, richieste dalla polizia e dal servizio di sicurezza nazionale, l’MI5. Non c’è volontà, da parte delle compagnie, di dar seguito a un invito del genere ma è chiaro che quando ci si trova dinanzi a una legge in vigore le cose cambiano. La convinzione dei big è che creare ponti per un accesso forzato causerebbe un precedente pericoloso, di cui la politica potrebbe abusare. E non solo: c’è il rischio, come ha spiegato Apple, che una backdoor perenne a uso delle agenzie governative, possa facilitare un ingresso fraudolento degli hacker nei sistemi, con un evidente rischio di violazione della privacy.

Leggi anche:  Donald Trump accusa Facebook e Twitter di "terribili pregiudizi”

“Siamo giunti a un livello per cui non è più possibile aspettare. Non c’è tempo da perdere. Troppo a lungo le compagnie che gestiscono i social network ci hanno riso in faccia” – avrebbe detto un ministro inglese al The Sun. Al voto manca davvero poco e la sensazione è che qualora arrivasse la conferma del Partito Conservatore, le Technical Capability Notices si appresterebbero a diventare più reali di quanto lo siano oggi.