ServiceNow acquisisce SkyGiraffe e diventa una Mobile Enterprise Cloud Platform

Equinix completa l’acquisizione di Packet

L’acquisizione consente di incorporare app mobile native all’interno del portfolio ServiceNow. Le aziende potranno così offrire ai propri dipendenti un’esperienza mobile consumer per qualsiasi app e in maniera ancora più semplice

ServiceNow annuncia di aver raggiunto un accordo per acquisire la mobile platform company SkyGiraffe. ServiceNow prevede così di offrire una mobile enterprise cloud platform nativa. L’acquisizione permetterà ai clienti ServiceNow di erogare una mobile experience consumer in maniera semplice e per qualsiasi applicazione all’interno della Now Platform, rendendo possibile una produttività e una usabilità maggiore per tutti i dipendenti che vogliono lavorare in modalità mobile-first, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

“Le nostre vite lavorative dovrebbero essere mobile friendly, così come lo sono le nostre vite consumer”. Ha affermato CJ Desai, Chief Product Officer di ServiceNow. “Grazie a un approccio mobile platform nativo, ServiceNow permette che il lavoro venga svolto in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, attraverso una grande esperienza mobile e con la stessa facilità con cui è possibile interagire con le più moderne app mobile consumer”.

ServiceNow prevede di integrare la tecnologia SkyGiraffe all’interno della Now Platform nel 2018, offrendo le applicazioni pacchettizzate in un format mobile nativo, incluso il prodotto di punta IT Service Management (ITSM). SkyGiraffe riduce la complessità delle applicazioni enterprise grazie alla sua architettura intelligente basata su “meta-dati”, convertendo i processi di business e i flussi di lavoro manuali in una mobile experience facile da utilizzare. L’esperienza mobile sarà nativa, per questo ServiceNow supporterà anche le applicazioni offline.

ServiceNow prevende anche che i suoi clienti e partner saranno in grado di costruire mobile app in pochi giorni – e non in mesi – utilizzando i tool no/low-code e i template per il design. Non ci sarà alcuna necessità di scrivere codici o script complessi. Le esperienze di mobile app native includeranno mappe, GPS live, chiamate, contatti, email, rich media e notifiche.

Leggi anche:  Trueverit entra nell'Innovation Value Ecosystem Program di Computer Gross

“L’aver portato la nostra tecnologia nativa, all’interno della ServiceNow platform, rende possibile un approccio realmente mobile-first”. Ha affermato Boaz Hecht, co-founder and Chief Executive Officer di SkyGiraffe. “Siamo entusiasti di entrare a far parte di ServiceNow e di condividere la nostra tecnologia con una delle aziende software che più sta crescendo in dimensione e velocità per creare un’esperienza di lavoro mobile per milioni di persone in tutto il mondo”.

ServiceNow prevede di completare l’acquisizione in Q4 2017. Le condizioni finanziarie non sono state divulgate. Questa notizia segue l’acquisizione da parte di ServiceNow dello studio di design Telepathy che ha ribadito l’impegno dell’azienda ad offrire un design eccezionale e una user experience consumer per i suoi prodotti all’interno della Now Platform.

“Gli investimenti per SkyGiraffe e Telepathy, insieme, aiuteranno i clienti ServiceNow a erogare applicazioni di tipo consumer per tutti i dispositivi e con un time to market senza precedenti”. Ha concluso Desai.

Ulteriori dettagli sull’acquisizione sono stati divulgati contestualmente all’annuncio di ServiceNow dei risultati finanziari del terzo trimestre.