Telegram torna su App Store dopo la rimozione

telegram 100 milioni ci utenti

Telegram e la versione lite Telegram X erano state rimosse ieri da App Store senza motivo. Oggi le due app sono tornate disponibili

Nella giornata di ieri Telegram e la sua versione per smartphone dotati di poca memoria Telegram X sono state rimosse da App Store. Apple non ha motivato la sua drastica decisione e ovviamente sul web sono fioccate un numero imprecisato di teorie del complotto per spiegare un provvedimento così drastico e inaspettato. Alcuni hanno semplicemente pensato che la Mela avesse fatto un errore mentre altri ritengono che gli ultimi aggiornamenti dell’app per Android avessero indispettito l’azienda di Cupertino. Oggi Telegram è tornata disponibile su App Store ma il motivo della sua rimozione rimane un mistero.

Ieri il fondatore della chat, Pavel Durov, ha riferito su Twitter di “essere stato allertato da Apple del fatto che alcuni contenuti inappropriati erano stati resi disponibili ai nostri utenti e che quindi entrambe le nostre applicazioni sarebbero state rimosse dallo Store. Non appena avremo adottato le necessarie contromisure, pensiamo che entrambe le app possano tornare sull’App Store”. Dato il suo ritorno sul negozio online sembra proprio che Telegram, che sta preparando il lancio di una sua cryptovaluta, abbia soddisfatto le richieste di Apple. Secondo gli esperti il motivo del contendere tra le due aziende sarebbe proprio la caratteristica principale dell’app di messaggistica, ovvero la sicurezza. Molti utenti sfruttano la crittografia e l’elevato livello di protezione della privacy offerta dal software per scambiarsi contenuti inappropriati come la pornografia e in alcuni casi anche illegali. Telegram su richiesta di Apple avrebbe quindi introdotto dei filtri per la segnalazione di questo tipo di contenuti e per bannare dal servizio gli utenti che li condividono.

Leggi anche:  La Roma sigla una partnership con Twitter