Canon lancia la stampante per lo smartphone

Si chiama IVY ed è lo strumento più adatto a imprimere su carta i ricordi conservati sul cellulare grazie alla tecnologia Zero Ink

Canon segue in scia Fujifilm nella realizzazione di una stampante in forma ridotta da affiancare allo smartphone. Il gruppo ha infatti presentato IVY, pensate proprio per la “nuova generazione di creativi che vogliono raccontare e condividere le loro storie digitali nella vita reale, tramite il potere dell’immagine in carta”. Si tratta del più piccolo e versatile strumento del genere prodotto dalla compagnia, viste le dimensioni di 2 x 3 pollici delle foto supportate. La volontà di offrirsi a un pubblico di ragazzi è anche data dalle diverse colorazioni in cui è disponibile: rose gold, mint green e slate grey. In realtà, le declinazioni riguardano solo le cornici dell’oggetto, perché la maggior parte della superficie è bianca, in pieno stile printing.

A cosa serve

La tecnologia che vi è alla base è la conosciuta Zero Ink, che consente di ottenere stampe senza l’utilizzo delle classiche cartucce. Il tutto è reso possibile dalla presenza, per ogni foglio originale venduto dai rivenditori ufficiali, del cosiddetto ZInk Smart Sheet, una porzione di area con il colore che poi la IVY calibra a seconda delle tonalità necessarie per l’elaborato finale. Ciò toglie di mezzo il bisogno di comprare le cartucce ma taglia anche il mercato delle risme di qualunque azienda, obbligando il consumatore ad acquistare quelle di Canon.

Per adesso, la mini printer è disponibile solo negli Stati Uniti al prezzo di 129 dollari; ogni confezione di fogli da 50 pezzi costa invece 25 dollari, 50 cent a riproduzione. Per lavorare con lo smartphone, lo scambio dei dati avviene con l’app Canon Mini Print, dalla quale inserire filtri, creare collage e modificare in linea di massima le foto, prima di stamparle.

Leggi anche:  Nuovo Amazon Kindle con luce anteriore regolabile