Si conclude la Maratona delle STEM a STEMintheCity

Il contributo di Lenovo a sostegno dell’iniziativa del Comune di Milano per incentivare la diffusione delle discipline tecnico-scientifiche

Si è chiusa venerdì 13 aprile la Maratona delle STEM nell’ambito di STEMintheCity, la seconda edizione dell’iniziativa promossa dall’assessorato alla trasformazione digitale del Comune di Milano con l’obiettivo di incentivare la diffusione delle discipline tecnico-scientifiche e del digitale. La manifestazione, di cui Lenovo è Main Partner, prosegue per tutto il mese di aprile e prevede un totale di 95 eventi dedicati alle bambine, bambini, ragazze e ragazzi di tutti gli ordini di scuole e università, a partire dalla primaria, con l’obiettivo di educare le nuove generazioni a perseguire il percorso di studi e di carriera che più si avvicina alle loro sensibilità e aspirazioni, a prescindere da qualsiasi stereotipo di genere e culturale.

La Maratona delle STEM si è conclusa con grande successo per Lenovo, che ha partecipato al via dei lavori il 10 aprile con un intervento di Manuela Lavezzari, Marketing Director di Lenovo EMEA all’evento “IMAGINING A NEW WORLD – Nuove frontiere, per una scienza delle possibilità”. Assieme alle altre relatrici, Manuela ha ispirato le numerose ragazze e giovani donne presenti nel ridotto dei palchi del Teatro alla Scala con un discorso sulle potenzialità delle nuove tecnologie al servizio dell’industria, della ricerca e anche dell’arte e delle discipline umanistiche.

“Le sfide di oggi? Ne individuo tre: Intelligenza Artificiale, Connettività 5G e Realtà Aumentata e Virtuale”, ha dichiarato Manuela Lavezzari. “Sono opportunità importanti per tutti. L’Intelligenza Artificiale ci permetterà di avere più tempo per noi, per lavorare e per coltivare i nostri interessi o per riposarci. La Connettività 5G cambierà il nostro modo di rapportarci con il mondo circostante. Cambierà anche il concetto stesso di realtà; infatti, nella Realtà Aumentata informazioni e immagini reali si fondono con quelle virtuali, attraverso occhiali o addirittura lenti a contatto AR, già oggi in sperimentazione. Realtà Aumentata e Realtà Virtuale non ci faranno perdere contatto con il mondo e con le persone. Anzi, ce lo faranno apprezzare, a un livello ancora più alto, facendoci condividere esperienze e conoscenza, oltre ogni limite di spazio e di tempo”.

Leggi anche:  Per Alphabet il peggior trimestre dal 2015

Ha preso poi il testimone nel pomeriggio Manuela Antronaco, Business Manager EMEA di Lenovo, portando la sua esperienza di manager alle ragazze che hanno partecipato alle sessioni di role modeling intitolate alla “Inarrestabile ascesa delle donne”. Gli incontri hanno visto una partecipazione molto attiva da parte delle ragazze presenti, le quali hanno potuto farsi un’idea del percorso di studi, professionale e di vita che porta una donna a ottenere una posizione di responsabilità in azienda.

Momento centrale della Maratona delle STEM è stato per Lenovo l’evento itinerante “Back (and Forward) to the Future. #LenovoBusStop”, che ha avuto luogo il 12 aprile presso gli spazi di Fondazione Milano alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini. L’evento è stato strutturato in due parti ed è iniziato alla mattina quando un bus a due piani ha fatto una sorpresa ai bambini di una classe della scuola primaria fermandosi sotto la loro scuola per portarli alla Fabbrica del Vapore. Da lì in avanti le sorprese sono state ancora più entusiasmanti. Sotto la guida attenta di Simona Bocchetta, Product Manager Lenovo Italia e di Guido Terni, Education Manager Lenovo Italia, e grazie alla collaborazione con la divisione Education di Microsoft, i bambini hanno potuto creare nuovi mondi con Minecraft, nuotare in un acquario virtuale e passeggiare tra i dinosauri utilizzando le tecnologie Lenovo Mirage Solo ed Explorer di Realtà Virtuale, e – non da ultimo – ingaggiare un combattimento contro Darth Vader e altri “cattivi” attraverso la realtà aumentata di Star Wars: Jedi Challenges.

Riportati i bambini a scuola, il bus di Lenovo ha fatto tappa allo IED per raccogliere un gruppo di studenti di Fashion Marketing, il cui entusiasmo è stato, se possibile, ancora più grande di quello dei bambini. Alla Fabbrica del Vapore, Simona Bocchetta e Guido Terni hanno accolto studentesse e studenti assieme ad Aimone Bodini, Creative Producer e VR Specialist di Proxima Milano, Content Provider scelto da Lenovo per l’evento del pomeriggio. Qui i ragazzi hanno potuto utilizzare la tecnologia Lenovo Explorer per navigare in Realtà Virtuale nel teaser – o VeaseR, come è stato ribattezzato – di un film di fantascienza, utilizzare la tecnologia Lenovo Mirage Solo e Mirage Camera per rivivere virtualmente il loro viaggio sul Bus, e infine affinare le loro doti di combattimento sfidando Darth Vader con la spada laser, nella realtà aumentata di Star Wars™: Jedi Challenges.

Leggi anche:  IBM e SAP annunciano Evolution Partnership per offrire nuove soluzioni intelligenti di settore

Com’è stata l’esperienza della giornata? Lasciamolo dire a una delle ragazze che hanno partecipato a Back (and Forward) to the Future: “Incredibile”.