Qualcomm conferma: “Primi smartphone 5G pronti per la fine del 2018”

5g

Il vicepresidente di Qualcomm, Durga Prasad Malladi, afferma che il 5G potrebbe arrivare agli utenti consumer prima del 2019 sulla spinta dei produttori di smartphone e alcuni operatori telefonici

Gli utenti di tutto il mondo potranno forse usufruire del 5G con un discreto anticipo rispetto alle previsioni. La conferma arriva da Durga Prasad Malladi, VP Senior di Qualcomm, che in una intervista a The Economic Times ha dichiarato che diversi produttori di smartphone e un ristretto numero di operatori telefonici vorrebbero adottare il nuovo standard di Rete già da quest’anno. L’azienda leader nel mercato dei chip, che potrebbe in futuro decidere di abbandonare il settore dei data center, è pronto a fornire tutte le componenti per produrre i nuovi terminali nonostante le reti commerciali conformi allo standard 5G NR verranno attivate solo nel 2019.

Malladi sottolinea che diversi produttori come Huawei (che non è stata citata direttamente) sono intenzionati a commercializzare i primi prodotti 5G entro la fine dell’anno e questa prospettiva ha spinto alcuni operatori a muoversi in anticipo. Il nodo resta la velocità di trasferimento dati che sarà garantita dall’infrastruttura del nuovo standard di Rete. Dagli ultimi test sembra che sarà possibile spaziare da 1 a 4,5 Gbps ma Malladi ritiene che inizialmente si sfrutterà la banda tra 2 e 4 Gbps. ll 4G verrà utilizzato come salvagente nel caso di assenza di segnale. Qualcomm, che ha svelato il primo chip dedicato specificatamente all’Internet of Things, è comunque preparata a ogni scenario.

Leggi anche:  AirPower, il caricatore wireless di Apple torna in corsa