Apple intensifica gli sforzi sul mercato enterprise

Apple intensifica gli sforzi sul mercato enterprise
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Alla Worldwide Developers Conference 2018 Apple ha fatto una serie di annunci che i responsabili IT delle aziende dovrebbero tenere presenti, in particolare dato che la distribuzione a livello enterprise delle sue piattaforme continua ad aumentare

Di Francesca Puggioni, Head of Southern Europe Cluster di Orange Business Services

1. Miglioramenti in ambito enterprise

Apple ha chiaramente una strategia di questo genere in mente. Al WWDC ha introdotto negli Stati Uniti la sua suite di gestione dei dispositivi mobili, Apple Business Manager. Progettata avendo in mente semplicità di utilizzo e set-up veloce, è un portale web attraverso il quale gli amministratori IT possono gestire dispositivi, applicazioni e autorizzazione dei dipendenti.

Apple ha anche dimostrato di capire che le considerazioni sulla qualità del servizio stanno diventando una parte importante della storia IT delle aziende, annunciando nuovi controlli per i dispositivi iOS che daranno priorità al traffico di rete business-critical.

La decisione di Apple di supportare iOS 12 sui dispositivi fino all’iPhone 5s del 2013 sarà sicuramente un sollievo per i CIO attenti al budget che desiderano allungare il ciclo di vita delle implementazioni Apple esistenti.

2. App iOS su Mac a partire dal 2019

Le aziende che effettuano investimenti sostanziali in app iOS per clienti o per uso interno prendano nota: nel 2019 Apple introdurrà Marzipan, un nuovo strumento che rende molto più semplice la creazione di versioni Mac di app iOS – a quanto pare servirà “uno sforzo minimo”. Apple sta costruendo alcuni framework iOS all’interno di macOS e il grosso del lavoro (gli elementi dell’interfaccia utente, per esempio) sarà gestito automaticamente, mentre è possibile introdurre miglioramenti anche utilizzando l’ambiente di sviluppo di Apple, Xcode. Apple ha anche sottolineato che non ha alcun interesse a fondere i dispositivi iOS e Mac.

Leggi anche:  Juniper Networks rende disponibile il fabric EVPN-VXLAN per data center aziendali e reti campus

3. ARKit 2: un grande passo per il virtuale

Apple ha inoltre introdotto nuovi strumenti di sviluppo che dovrebbero sbloccare nuove opportunità di business e di implementazione per le aziende. Insieme a uno strumento di misurazione integrato, AR Kit 2 ora offre supporto per più persone e un nuovissimo formato di imaging denominato USDZ (sviluppato con Pixar e supportato da Adobe), che renderà facile per i potenziali clienti condividere rappresentazioni AR dei prodotti con altre persone. Altri miglioramenti includono miglior riconoscimento dei volti, rendering e rilevamento di oggetti 3D – innovazioni utili adesso che i rivenditori guardano all’AR come un modo per testare, provare e pubblicizzare i loro prodotti. L’istruzione, il product support e altri settori verticali probabilmente cercheranno di esplorare questa piattaforma, già oggi supportata da centinaia di milioni di dispositivi attivi.

4. I Mac come piattaforma di sviluppo AI

Apple ha compiuto molti sforzi per migliorare Siri. Siri Shortcuts, una novità di iOS 12, consentirà agli utenti di creare modelli di flusso di lavoro complessi che possono essere avviati con una richiesta verbale. Come parte di ciò, Apple ha introdotto nuove API che gli sviluppatori di app possono utilizzare per assicurarsi che il loro software sia compatibile con questa funzione: la maggior parte delle aziende probabilmente cercherà di aggiornare le proprie app per supportare questa evoluzione. Con una piattaforma enorme e dinamica alle spalle, la risposta di Apple a Alexa Skills vedrà probabilmente il suo assistente vocale utilizzato per compiti reali.

Apple ha inoltre introdotto Core ML 2 e il framework CreateML. Costruito in Swift, CreateML consente agli sviluppatori di utilizzare strumenti di programmazione drag-and-drop come Xcode per costruire modelli AI. Core ML 2 consente agli sviluppatori di integrare un’ampia gamma di modelli di apprendimento automatico all’interno delle app. Supporta anche l’apprendimento approfondito e una serie di modelli di apprendimento di uso comune, come gli alberi decisionali. Gli sviluppatori che desiderano esplorare l’opportunità della machine intelligence si sentiranno rassicurati scoprendo che anche i modelli di machine learning funzioneranno sul dispositivo, quindi i dati non devono essere trasmessi da nessun’altra parte.

La cosa fondamentale è che Apple ha sviluppato i suoi strumenti di machine learning in modo che siano veloci da creare e da implementare. L’azienda sostiene che gli sviluppatori di un’app per l’apprendimento delle lingue sono stati in grado di addestrare un modello di apprendimento automatico utilizzando la soluzione di Apple in soli 48 minuti, anziché le 24 ore che servivano in precedenza. È una differenza significativa, e insieme alla mossa recente di Google che introduce uno strumento che converte i modelli TensorFlow AI in file compatibili con Core ML, significa che lo sviluppo di AI su Mac è ora realtà.

Leggi anche:  TIM accende a Torino la prima antenna 5G a onde millimetriche in Italia

5. Password e privacy

Apple continua a proteggere la privacy – un requisito essenziale, in particolare nei settori regolamentati. Le prossime iterazioni dei sistemi operativi iPhone bloccheranno il codice di tracciamento nei thread dei commenti e renderanno molto, molto più difficile per le società di marketing raccogliere e tracciare i dati essenziali sugli utenti. Questa è una brutta notizia per i marketer online, ma una buona notizia per tutti gli altri. Apple ha anche introdotto la modalità USB limitata, che impedisce che il contenuto degli iPhone venga violato tramite la porta USB, il che significa che i criminali informatici troveranno molto più difficile rubare preziosi dati aziendali quando metteranno le mani su un iPhone perso o rubato.

Apple ha reso molto più facile l’utilizzo dell’autenticazione a due fattori, incluso l’inserimento automatico di codici a doppio fattore ricevuti tramite SMS tramite Compilazione Automatica e sta lanciando codici di accesso ricercabili, insieme ad avvisi per assicurarsi di non utilizzare lo stesso codice due volte all’interno di iOS 12.

6. Health API, FaceTime di gruppo e aggiornamenti automatici per Microsoft Office

La decisione di Apple di introdurre un’API per le cartelle sanitarie per gli sviluppatori dovrebbe sbloccare maggiori opportunità nel settore della salute digitale. Questo perché, seppur limitata agli Stati Uniti, la soluzione di Apple Health Records sta incoraggiando gli sviluppatori di applicazioni per la salute e il benessere ad adottare standard comuni, la cui mancanza è stata un ostacolo all’evoluzione dell’industria negli ultimi anni.

Group FaceTime consentirà a un massimo di 32 partecipanti di collaborare usando la voce e/o il video. Questo è utile perché le comunicazioni FaceTime sono altamente sicure ma avrà un uso limitato per le aziende con piattaforme miste, dato che è compatibile solo con i sistemi Apple.

Leggi anche:  Aruba si afferma come "leader" nello studio Gartner Magic Quadrant

Le notifiche raggruppate significano che saremo in grado di gestire i messaggi in arrivo in modo molto più efficace, mentre controlli di notifica migliori renderanno i “knowledge worker” più in grado di gestire le distrazioni del digitale.

Altre novità: Microsoft Office sta arrivando sul Mac App Store; diventerà possibile impostare iPhone e iPad perché installino automaticamente gli aggiornamenti software e il nuovo strumento Screentime aiuterà i dipendenti a gestire il modo in cui utilizzano il proprio dispositivo.


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
Categorie: Reti e TLC