Sorpresa: le vendite dei PC salgono dopo sei anni

IDC e Gartner sono concordi con il riportare i dati in aumento per la prima volta dal 2012. A trainare la risalita sono almeno cinque player

Era il primo trimestre del 2012 quando il mercato dei PC assisteva alla sua ultima, ma concreta, ascesa. Da quel momento in poi solo numeri in negativo per un settore che, qualche anno fa, sembrava dover scomparire del tutto sotto i colpi di tablet e ultrabook. E invece no. Ci ritroviamo a scrivere di una certa rinascita a sei anni di distanza, con numeri peraltro niente male. Per una volta anzi, i due principali analisti globali, IDC e Gartner, forniscono rilevazioni simili in merito al segmento, che ha beneficiato dei buoni risultati di vendita di almeno cinque player: HP, Lenovo, Dell, Apple e Acer.

Futuro roseo, ma incerto

Entrambi affermano che il mercato dei PC è cresciuto nel secondo trimestre del 2018: +2,7% per IDC, +1,4% per Gartner, con un confronto rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Perché questo gap tra le due? I dati di IDC includono le spedizioni di Chromebook ma escludono quelle di tablet Windows, anche i dispositivi con tastiera rimovibile, come il Surface Pro. Gartner conta i tablet Windows ma non i Chromebook o qualsiasi tablet Android. Andando nello specifico, è il settore enterprise ad aver dato uno slancio maggiore al panorama PC. “La crescita è dovuta soprattutto dalla domanda nel mercato business, che compensa un certo calo in quello consumer – ha detto Mikako Kitagawa, principale analista di Gartner – nel segmento professionale tuttavia vedremo numeri più bassi quando, tra un paio di anni, diminuirà il picco di adozioni di Windows 10”.

IDC concorda sul fatto che il ciclo di aggiornamento aziendale sta aiutando il contesto: “Anche se i PC tradizionali potrebbero non essere le macchine predefinite per molti scenari di utilizzo, il mercato continua a mostrare spazi di resilienza man mano che l’esperienza si eleva e migliora” – sono le parole di Jay Chou, research manager di IDC.

Leggi anche:  Namirial annuncia l’acquisizione di una quota di partecipazione e l’alleanza con Serban Biometrics