Essential lavora a uno smartphone che può sostituirsi all’utente

Essential lavora a uno smartphone che può sostituirsi all’utente
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Essential di Andy Rubin lavora a uno smartphone con una intelligenza artificiale talmente avanzata da eseguire diverse operazioni complesse senza un input da parte dell’utente

Quando Andy Rubin ha fondato Essential sperava di realizzare uno smartphone in grado di superare iPhone e qualsiasi altro terminale Android. La risposta del mercato non è stata però all’altezza delle aspettative. L’azienda fondata dal “papà” del sistema operativo di Google ha venduto pochissimi dispositivi tanto che è stato bloccato lo sviluppo di un secondo modello. Essential ha anche smesso di lavorare a uno smart speaker ma non abbandonerà il mondo mobile. Tutte le risorse oggi sono concentrate sulla realizzazione di uno smartphone ancora più intelligente che sia in grado di sostituirsi all’utente quando si tratta di eseguire specifiche operazioni.

Stando a quanto riporta Bloomberg, il nuovo terminale di Essential continuerà a utilizzare Android come OS ma sostituirà Google Assistant con una intelligenza artificiale più avanzata. L’interazione dell’utente con il dispositivo avverrà quasi totalmente tramite comandi vocali. Dato che l’utilizzo delle mani sarà limitato al minimo, lo schermo non sarà particolarmente ampio. L’AI di Rubin si occuperà quindi di eseguire compiti in totale autonomia come la lettura delle e-mail, l’invio di messaggi o la gestione degli appuntamenti nel calendario. Ridurre l’interazione fisica con lo smartphone è comunque l’obiettivo della maggior parte dei produttori. Google Assistant ad esempio permette di automatizzare la prenotazione al ristorante tramite la funzione Duplex mentre Gmail completa la scrittura di una e-mail basandosi sul contesto. Big G ha poi realizzato un sistema per permettere alle persone con disabilità di controllare un dispositivo Android solo con la voce.  Anche il CEO di Microsoft, Satya Nadella, ha sottolineato in passato come in futuro gli assistenti personali diverranno sempre più centrali nell’esperienza mobile. Lo sviluppo del nuovo smartphone di Essential dovrebbe completarsi entro la fine dell’anno e forse potremmo vederlo già al CES 2019 di Las Vegas (8-12 gennaio).


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
Leggi anche:  Generali lancia il Virtual Tour in 3D del Museo Radici del Presente di Roma
Categorie: Hi-Tech
Tags: Essential, fact, hoot