Hitachi Vantara: più valore ai dati con Pentaho 8.2

Hitachi Vantara: più valore ai dati con Pentaho 8.2

La nuova versione integra perfettamente i dati strutturati e non strutturati nel portfolio di Hitachi Vantara

Hitachi Vantara, una consociata interamente controllata di Hitachi, presenta Pentaho 8.2, la nuova versione della piattaforma di analisi dei dati, una soluzione innovativa che garantisce l’integrazione immediata con la piattaforma di storage a oggetti di Hitachi leader del settore, Hitachi Content Platform (HCP). Grazie alle funzionalità di integrazione avanzate Pentaho 8.2 consente ai clienti di Hitachi Vantara di accedere e utilizzare al meglio i dati non strutturati da HCP. Questa versione permette inoltre di gestire ambienti cloud ibridi in modalità nuove e amplia il supporto per gli analytics.

Secondo l’Harvard Business Review meno della metà dei dati strutturati di un’organizzazione viene utilizzata per prendere decisioni di business e meno dell’1% dei dati non strutturati viene utilizzato in alcun modo. Con le nuove funzionalità di integrazione di Pentaho con HCP (Hitachi Content Platform), gli utenti possono ora gestire dati strutturati e non strutturati – come testo, video, audio, immagini, social media, flussi di click e file di registro – consentendo di ottenere analisi e informazioni migliori e di maggior valore.

Pentaho 8.2, gli ambiti di applicazione più innovativi: 

  • Servizi bancari: le organizzazioni che operano nel settore finanziario possono soddisfare i requisiti di conformità correlando i dati delle transazioni commerciali con le comunicazioni e-mail.
  • Assistenza sanitaria: i ricercatori possono ricercare nuovi farmaci utlizzando i dati dei pazienti e la cronologia dei farmaci con scansioni MRI non strutturate.
  • Vendita al dettaglio: i rivenditori possono analizzare le preferenze di acquisto di ciascun cliente e il flusso di traffico di ciascun marchio in negozio combinando riprese video all’interno del punto vendita con i dati del punto vendita.
  • Sicurezza pubblica: le forze dell’ordine possono combinare riprese video con rapporti sulla criminalità, consentendo un accesso più rapido alle prove e migliorando il processo decisionale, pur rispettando le normative.
Leggi anche:  Windows 10 è installato su 825 milioni di dispositivi