Il CEO di Twitter Jack Dorsey conferma: “Si potranno modificare i tweet”

Jack Dorsey Twitter

Il CEO di Twitter, Jack Dorsey, apre alla possibilità di un tasto modifica per i tweet ma con un limite di tempo

C’è una funzione che gli utenti di Twitter attendono da sempre, ovvero quella che consentirebbe loro di modificare un tweet già condiviso. Capita infatti molto spesso di dover cancellare un intero contenuto per un errore di battitura o per una banale svista. Da tempo si parla di questa novità ma sebbene l’azienda fosse aperta al cambiamento, ad oggi non è ancora possibile modificare un tweet. Il CEO del social network, Jack Dorsey, aveva già parlato del nuovo tool in passato e ieri ha sostanzialmente confermato che potrebbe essere introdotto a breve per tutti gli utenti. Rispetto però a quello che tutti si aspettavano, ci sarà un’importante limitazione nella modifica dei contenuti.

Dorsey nel suo intervento al programma radiofonico di Joe Rogan ha spiegato perché il tasto modifica viene considerato una funzione “controversa” e in che modo verrà implementato. Il timore maggiore di Twitter, che non si è fatto un buon nome all’interno della comunità femminista, è che gli utenti possano decidere di mettere mano ai vecchi contenuti per alterare il senso e adattarlo a un nuovo consenso. In sostanza, si ha paura che dichiarazioni scomode scritte in passato possano essere cambiate per renderle accettabili. Questo vale soprattutto in ambito politico e negli Stati Uniti, come dimostra l’uso massiccio di Twitter da parte del Presidente Donald Trump. Il social network ha quindi pensato di fornire ai suoi iscritti da 5 a 30 secondi per modificare un tweet, in quanto la funzione è pensata per la correzione di piccoli errori. In ogni caso, Dorsey assicura che il messaggio originale resterà comunque sempre disponibile.

Leggi anche:  Snapchat lancia il primo filtro per i selfie che reagisce ai suoni