PayPal: niente commissioni sulle transazioni tra privati

PayPal

PayPal ha introdotto il Free P2P che permette di scambiare denaro tra amici e parenti senza pagare commissioni

PayPal ha introdotto una novità particolarmente attesa dai suoi clienti e che aveva costituito una mancanza importante rispetto alla concorrenza. L’azienda specializzata in pagamenti digitali qualche settimana fa ha introdotto senza tanta pubblicità la possibilità di scambiarsi denaro tra privati senza il pagamento di commissioni. La società statunitense ha appositamente rivisto le sue policy e ha quindi introdotto il cosiddetto Free P2P (Free People to People). Fino ad oggi l’invio di soldi ad amici e familiari era gratuito solo se il prelievo avveniva da un account PayPal o da un conto corrente. Se invece l’addebito avveniva su bancomat o carta prepagata era prevista un piccola commissione. La novità attualmente è disponibile solo nell’area Euro e non comprende le transazioni commerciali. Prima di completare la transazione, l’utente dovrà selezionare la persona a cui inviare il denaro e successivamente scegliere tra l’opzione “Parenti e amici” o “Beni e servizi”. Nel secondo caso sono previste le commissioni ma si ottiene la protezione del compratore offerta da PayPal.

L’azienda di Palo Alto, ha unito gli sforzi con Aruba per la fatturazione elettronica, si è probabilmente vista costretta a cambiare atteggiamento alla luce della crescita di servizi analoghi come Google Pay, Apple Pay e Satispay, che invece offrono il Free P2P da diverso tempo. La novità consentirà quasi certamente a PayPal di riguadagnare terreno sui propri avversari in un’era in cui le transazioni su mobile crescono esponenzialmente di anno in anno e le persone sono meno ben disposte a pagare in contanti.

Leggi anche:  Ingenico parteciperà a Oil&nonoil 2018