Il nuovo Creo 6.0 dà il via al Rinascimento del design

Il nuovo Creo 6.0 dà il via al Rinascimento del design

Creo 6.0 offre funzionalità rivoluzionarie per la simulazione in tempo reale, la realtà aumentata e la produzione additiva

PTC ha rilasciato l’ultima versione della sua piattaforma CAD (Computer-Aided Design) Creo 3D, che consente agli ingegneri di sfruttare le capacità innovative di progettazione e produzione in un unico ambiente. Creo 6.0 introduce nuove funzionalità di simulazione in tempo reale ed estende le capacità della realtà aumentata (AR) e della progettazione per la produzione additiva, oltre a numerosi miglioramenti chiave della produttività.

Nel mondo in rapida evoluzione della progettazione, migliaia di aziende leader si affidano a Creo per progettare e produrre più rapidamente sistemi e componenti di qualità superiore. I progettisti possono fare vera innovazione nel processo di progettazione utilizzando la simulazione integrata e possono trasformare rapidamente le idee in prodotti intelligenti e connessi sfruttando le possibilità messe a disposizione dall’internet delle cose (IoT), il tutto collaborando in tempo reale e utilizzando esperienze di realtà aumentata (AR) integrate.

“PTC è protagonista del Rinascimento del design. Le aziende lavorano per dare vita ai loro prodotti rivolgendosi a Creo per la simulazione in tempo reale, la progettazione per la produzione additiva e una collaborazione più coinvolgente, efficiente e sicura grazie alla realtà aumentata basata su cloud”, ha dichiarato Brian Thompson, SVP e direttore generale, CAD, PTC. “Per 30 anni siamo stati leader nel mercato CAD e abbiamo aiutato i nostri clienti a differenziarsi nei loro mercati. Ora stiamo consentendo ai clienti di innovare ulteriormente con funzionalità innovative che supportano la nuova frontiera della progettazione, e stiamo facendo tutto all’interno della piattaforma Creo”.

Sfruttare la simulazione in tempo reale

L’offerta Creo Simulation Live, annunciata di recente, fornisce un feedback in tempo reale in merito alle scelte progettuali man mano che queste vengono prese, consentendo una progettazione guidata dalla simulazione. Creo Simulation Live è uno strumento veloce e facile da usare, completamente integrato nell’ambiente di modellazione Creo, che fornisce risultati in pochi secondi con esecuzione in background. I progettisti possono ora iterare più velocemente, scoprire i problemi in anticipo, essere più efficienti, ridurre i costi, generare più opzioni e immettere più rapidamente sul mercato prodotti migliori.

Leggi anche:  Edge Computing: un tool di configurazione per i partner IT da APC by Schneider Electric

Collaborazione con la Realtà Aumentata

L’AR sta migliorando il modo in cui gli ingegneri progettano e collaborano. Questa tecnologia basata sul cloud offre agli ingegneri un modo efficiente per condividere le informazioni di progettazione e collaborare in modo sicuro con colleghi, fornitori, clienti e partner di produzione. Grazie alla disponibilità di Creo AR Design Share in ogni licenza di Creo, è possibile esaminare più soluzioni progettuali più rapidamente, realizzare meno prototipi e partecipare a revisioni di progetto disponendo di informazioni più accurate. Creo 6.0 include nuove funzionalità per rendere l’AR ancora più appetibile includendo in ogni licenza la possibilità di creare e condividere fino a 10 esperienze e la possibilità di visualizzare i modelli in scala reale utilizzando smartphone, tablet e HoloLens. Le esperienze AR possono ora essere facilmente accessibili mediante appositi link, oppure ThingMarks o codici QR.

Design per la produzione additiva

Creo fornisce gli strumenti e le connessioni necessarie per la produzione additiva, consentendo di supportare una gamma ancora più ampia di processi produttivi. Gli utenti possono progettare, ottimizzare, convalidare e controllare la stampa senza lasciare Creo, riducendo i tempi, le attese improduttive e gli errori. Creo 6.0 offre una flessibilità ancora maggiore ai progettisti, consentendo loro di costruire reticoli casuali, adattivi, e definiti mediante formule, come i giroidi, e di definire reticoli personalizzati utilizzando la geometria Creo. Gli utenti hanno ora la possibilità di analizzare e ottimizzare l’orientamento della stampa, riducendo i tempi, minimizzando le strutture di supporto e massimizzando l’utilizzo dell’area di lavoro. Creo 6.0 introduce inoltre un supporto esteso per 3MF.

Miglioramento della produttività

Creo 6.0 offre una maggiore usabilità, tra cui un’interfaccia utente migliorata per un’esperienza di utilizzo più efficiente con nuove mini-toolbar per la creazione e la modifica delle geometrie, finestre di interazione per la creazione delle features più moderne  e miglioramenti all’albero del modello. Sono anche stati introdotti miglioramenti per la realizzazione di strutture reticolari e per la creazione e il posizionamento degli elementi di connessione (intelligent fasteners), al model based design, alla progettazione dei cablaggi e alla modellazione delle anime degli stampi.

Leggi anche:  IBM Watson arricchisce le lezioni alla scuola Holden