Equinix migliora la propria piattaforma globale

Equinix migliora la propria piattaforma globale

ECX Fabric ora collega le aziende al cloud, alle reti e ai servizi in 37 aree metropolitane nei cinque continenti

Equinix annuncia di aver completato l’ultima fase dell’evoluzione della Piattaforma Equinix con opzioni di connettività più ampie che aiutano le imprese, i cloud provider e i fornitori di rete a interconnettere il proprio business globale al Digital Edge. Per rispondere alle crescenti esigenze di interconnessione dei clienti e per rafforzare la Piattaforma Equinix come piattaforma globale per il business digitale, Equinix ha ampliato il servizio di connettività fornito tramite Equinix Cloud Exchange Fabric (ECX Fabric) per supportare le connessioni tra tutti i propri 37 mercati ECX Fabric situati nei cinque continenti.

Grazie a questo servizio di interconnessione ampliato, disponibile tra ogni mercato abilitato all’ECX Fabric, i clienti possono ora sfruttare la potenza della Piattaforma Equinix per interconnettere privatamente cloud, reti e servizi a data center globali verso il proprio Digital Edge. Questa nuova capacità di connettere le aziende a livello globale permette ai clienti di connettersi al cloud in altre regioni, e consente per la prima volta ai clienti di stabilire connessioni di rete on-demand tra le Americhe, l’Europa, l’Asia-Pacifico e il Brasile.

Inoltre, i clienti possono utilizzare il più ampio servizio ECX Fabric come connessione primaria tra i data center Equinix International Business Exchange (IBX) o come complemento ai network esistenti. Questo aumenta le potenzialità dei grandi ecosistemi presenti all’interno di Equinix, aiutando i clienti ad accedere a migliaia di nuovi partner globali con cui possono collegarsi tramite ECX Fabric.

Elementi chiave

  • Il mondo si sta digitalizzando sempre più velocemente, dato che le principali tendenze macro, tecnologiche e normative impongono un cambiamento aziendale verso il Digital Edge. Per molte imprese, l’impatto di questo cambiamento sta superando la loro capacità di trasformarsi digitalmente e di competere in un mondo sempre più cloud-first. Una piattaforma di interconnessione globale progettata per il business digitale può accelerare la trasformazione digitale aiutando imprese e fornitori ad arrivare ovunque, interconnettere tutti e integrare tutto.
  • ECX Fabric è un servizio di interconnessione on-demand basato sulla tecnologia SDN che aiuta a soddisfare queste esigenze consentendo a qualsiasi azienda di connettersi tra la propria infrastruttura distribuita e l’infrastruttura distribuita di qualsiasi altra azienda, compresi i più grandi fornitori di servizi di rete e cloud del mondo, sulla Piattaforma Equinix.
  • Per aiutare i clienti a scalare il proprio business con la rapidità richiesta dall’economia digitale, l’ampia funzionalità di connettività globale ECX Fabric può essere utilizzata come connessione primaria, o come complemento alla rete MPLS o Ethernet esistente di un cliente per le connessioni da data center a data center, gestendo connessioni di backup tra aree metropolitane, picchi stagionali di traffico, e scaricando traffico di rete di valore inferiore o per progetti a breve termine che richiedono maggiore larghezza di banda.
  • ECX Fabric consente inoltre ai clienti di ottimizzare l’accesso ai più grandi cloud provider del mondo, come Amazon Web Services, Microsoft Azure, Oracle Cloud Infrastructure e Google Cloud sulla Piattaforma Equinix. Poiché Equinix offre accesso diretto alla più alta concentrazione dei principali cloud provider on-ramp globali, ECX Fabric è ideale per risolvere le sfide di connettività di rete multicloud dei clienti.
  • ECX Fabric è attualmente disponibile in 37 aree metropolitane in tutto il mondo, tra cui Amsterdam, Atlanta, Boston, Chicago, Culpeper, Dallas, Denver, Dublino, Dusseldorf, Francoforte, Ginevra, Helsinki, Hong Kong, Houston, Londra, Los Angeles, Madrid, Manchester, Melbourne, Miami, Milano, Monaco, New York, Osaka, Parigi, Perth, San Paolo, Seattle, Silicon Valley, Singapore, Stoccolma, Sydney, Tokyo, Toronto, Varsavia, Washington, DC e Zurigo.
  • Ad oggi, più di 1.400 clienti che attualmente utilizzano ECX Fabric, tra cui aziende leader, fornitori di servizi cloud e di rete, hanno stabilito più di 14.900 connessioni virtuali attive su ECX Fabric.
  • L’accesso a ECX Fabric è ora disponibile attraverso una nuova interfaccia utente del portale self-service o API che consente ai clienti di creare e gestire connessioni on-demand, all’interno o tra le aree metropolitane a livello globale.
  • Oltre all’ampliamento delle funzionalità di connettività globale e all’aumento della trazione sul mercato, ECX Fabric è stato premiato nel dicembre 2018 ai DCD Awards con lo Smart Data Center Award 2018. ECX Fabric ha ricevuto questo riconoscimento per il suo ricco ecosistema e per essere diventato rapidamente lo standard globale de facto per il modo in cui le imprese e i fornitori di servizi si collegano al cloud.
  • La connettività privata tra imprese, fornitori strategici di servizi cloud e servizi di rete è essenziale in quanto la trasformazione digitale alimenta una maggiore domanda di servizi digitali localizzati al confine. Secondo il volume 2 dell’Indice di Interconnessione Globale, uno studio di mercato pubblicato da Equinix, la capacità di scambio di dati privati tra imprese e fornitori di servizi cloud e di rete dovrebbe crescere quasi 10 volte più velocemente del traffico internet pubblico entro il 2021.
Leggi anche:  VoipDays 2019: riparte il tour sul VoIP organizzato da VoipVoice

Bill Long, Vice President, Interconnection Services, Equinix: “La nostra visione è quella di evolvere la Piattaforma Equinix in una piattaforma globale che interconnette e integra il business globale al Digital Edge. Questa capacità è fondamentale per gli sforzi di trasformazione digitale di molte aziende, cloud provider e fornitori di rete di oggi. Con la nostra ampliata funzionalità di connettività globale ECX Fabric, i nostri clienti possono ora collegarsi privatamente con i principali fornitori di servizi e attraverso la loro infrastruttura digitale globale ovunque la loro attività deve essere, in qualsiasi momento, consentendo loro di raggiungere chiunque nel mondo, on-demand, attraverso un’unica connessione privata.”