Extreme Networks annuncia Extreme Elements

Extreme Networks annuncia Extreme Elements

Software, hardware e servizi possono essere combinati per creare soluzioni personalizzate che rispondono alle esigenze degli utenti

La rete è la porta di accesso per la trasformazione digitale, ma sono ancora troppe le aziende limitate da una tecnologia rigida e restrittiva che impedisce l’innovazione e la crescita. Le imprese capaci di guardare al futuro stanno abbandonando le soluzioni di rete monolitiche – quelle che vanno bene per ogni esigenza – a vantaggio di soluzioni flessibili progettate per le specifiche necessità del proprio settore.

Extreme Networks, prendendo atto di questa nuova realtà, annuncia Extreme Elements, una combinazione unica di software, hardware e servizi che possono essere combinati per creare soluzioni personalizzate in grado di rispondere ai bisogni delle organizzazioni in qualsiasi settore.

Extreme Elements utilizza le soluzioni Extreme Smart OmniEdge, Automated Campus e Agile Data Center – sostenute dall’esperienza delle persone e dall’AI – per fornire agli utenti gli elementi di cui hanno bisogno per creare la “autonomous network” in grado di apprendere e autocorreggersi, e la Autonomous Enterprise dove architettura, automazione ed esperienza operano in perfetta armonia.

A differenza di altre architetture di rete, Extreme Elements è intrinsecamente sicura, e fornisce un supporto multivendor in un ecosistema aperto e basato su standard. Gli strumenti di analisi, automazione, sicurezza e IoT sono il collante che tiene insieme gli elementi, e comprendono:

  • Extreme Management Center
  • Il software di network management offre ai responsabili IT gestione centralizzata e visibilità end-to-end, assicurando un funzionamento regolare e una rapida soluzione dei problemi.
  • ExtremeAI Security
  • La nuova applicazione sfrutta machine learning e artificial intelligence per fornire visibilità sulla rete, individuare il traffico dannoso, monitorare in tempo reale gli apparati IoT per i comportamenti anomali, e fornire soluzioni automatizzate.
  • Extreme Workflow Composer
  • La soluzione per l’orchestrazione della rete permette alle aziende di implementare le funzioni di automazione – complete, personalizzabili o fai-da-te – in base alle loro esigenze, tutte supportate all’interno di qualsiasi ambiente di rete multi-vendor.
  • Infrastruttura Software-Driven Extreme
  • Soluzioni di rete allo stato dell’arte per la periferia, la sede aziendale e il data center, migliorate con apparati intelligenti basate su processori x86 di nuova generazione, che comprendono ExtremeCloud Appliance, ExtremeSwitching X465 premium, switch stackable gigabit Ethernet, e la nuova piattaforma ExtremeAccess. Tutte le soluzioni offrono il supporto container per portare la potenza di elaborazione dove è necessaria.
  • ExtremeAnalytics
  • Il software per l’analisi della rete e delle applicazioni permette alle strutture IT di comprendere quali applicazioni stanno girando in rete, chi le sta utilizzando, e i tempi di risposta di ciascuna applicazione, in modo da individuare i problemi e ottimizzare le prestazioni, dalla periferia al data center e al multi-cloud.
  • Defender for IoT
  • Soluzione per la sicurezza degli end-point che permette alle aziende di utilizzare in modo sicuro gli apparati IoT, isolandoli dagli altri servizi. Defender for IoT può essere implementato su qualsiasi rete, ed è molto facile da utilizzare anche da parte del personale non tecnico in scuole, ospedali, punti vendita e sedi ricettive per isolare e proteggere gli apparati IoT cablati e wireless dagli attacchi informatici.
Leggi anche:  Il mercato è in attesa del 5G, ma persistono delle barriere

Gli Elements software e hardware vengono completati da un ampio portafoglio di servizi e supporto fornito da Extreme attraverso l’organizzazione dei Professional Services e la comunità dei partner, e sostenuto da un approccio collaborativo e orientato al cliente.

A testimonianza dell’annuncio, Pierre-André Rulmont – VP Information Systems STIB (Società dei Trasporti Intercomunali di Bruxelles) – ha dichiarato: “Il numero dei passeggeri che utilizzano il trasporto pubblico a Bruxelles è in aumento, e rappresenta una sfida costante per i sistemi che devono crescere, e le persone che devono gestire il funzionamento nelle ore di punta. Con gli Extreme Elements come Extreme Fabric Connect siamo riusciti a integrare processi automatizzati e manuali per costruire una rete di videosorveglianza che può di gestire fino a 15.000 videocamere IP, per controllare il traffico e garantire la pubblica sicurezza dei passeggeri. Recentemente, abbiamo abilitato il controllo automatico in tempo reale del traffico dei mezzi pubblici, migliorando il funzionamento e liberando risorse IT per lo sviluppo di nuovi servizi”.