Anche Assistente Google ci ascolta

Assistente Google
TIM lancia il primo canale di assistenza digitale in Italia integrato con l'Assistente Google

Secondo le indiscrezioni di un informatore belga, il team di tutto il mondo può ascoltare e trascrivere registrazioni anche senza il comando di avvio “Ok Google”

I dispositivi che montano Assistente Google registrano l’audio degli utenti e inviano i dati per la trascrizione ai team di ricerca, senza nemmeno che siano attivati dal classico “Ok Google”. Lo rivela un nuovo rapporto di VRT News, che avrebbe ottenuto l’indiscrezione da parte di un informatore belga. Quest’ultimo, attuale o ex dipendente di Google, in passato è riuscito ad identificare un singolo utente da due serie di registrazioni differenti,  con nessuna delle due partita da un comando di avvio. L’informatore ha confermato di aver lavorato per un sub-appaltatore, pagato da Google, per trascrivere e annotare le registrazioni, comprese le presunzioni di età di chi parla e altri dati demografici.

Cosa fare adesso

Ovviamente se un simile modus operandi succedeva in Belgio, abbiamo tutto il timore che avvenisse anche altrove, Italia compresa. Google afferma di trascrivere solo lo 0,2% del numero totale di registrazioni che riceve e che usa i dati per migliorare il riconoscimento vocale. “Collaboriamo con esperti linguistici in tutto il mondo per migliorare la tecnologia vocale, trascrivendo un piccolo insieme di domande: questo lavoro è fondamentale per lo sviluppo di tecnologie che alimentano prodotti come l’Assistente Google” – aveva detto il team ultimamente.

E sebbene Big G affermi che i dati sono resi anonimi prima di essere inviati, l’informazione di prima mano suggerisce che non è difficile, in alcuni casi, capire esattamente chi sta parlando e cosa sta facendo. Cosa ne pensa il garante di tutto ciò? Aspettiamoci una presa di posizione a riguardo, soprattutto in tempi in cui il Gdpr è sempre dietro l’angolo per far rispettare la legge.

Leggi anche:  La Volkswagen userà la realtà virtuale per collaudare i nuovi sistemi di assistenza