Buon compleanno Wi-Fi: le tappe più importanti dei primi 20 anni

Buon compleanno Wi-Fi: le tappe più importanti dei primi 20 anni

Cisco celebra il 20° anniversario della nascita del Wi-Fi tracciando le 20 tappe più significative e le principali evoluzioni di questa tecnologia

  1. 1971: Gli esordi del Wi-Fi: presso l’Università delle Hawaii viene creato un sistema di rete chiamato ALOHAnet, che pone le basi per l’ulteriore sviluppo della comunicazione wireless e successivamente anche per la nascita delle reti Wi-Fi.
  2. 1997: arriva lo standard 802.11: viene introdotta la prima versione dello standard 802.11, che consente velocità fino a 2Mbps.
  3. 1999: nasce WECA: Un gruppo di aziende tecnologiche, tra cui Aironet, successivamente acquisita da Cisco, formano la Wireless Ethernet Compatibility Alliance (WECA). Nel 2002 il WECA cambia nome in Wi-Fi Alliance.
  4. 1999: Il primo standard ‘Wi-Fi’: viene annunciato lo standard 802.11b, il primo con il marchio ‘Wi-Fi’. Superiore in velocità e fruibilità all’802.11, lo standard 802.11b segna l’inizio della rivoluzione Wi-Fi.
  5. 1999/2000: Iniziano ad essere commercializzati i primi dispositivi 802.11b: Il ‘Wi-Fi’ è pronto e inizia a essere integrato nei dispositivi in commercio, compresi i più diffusi computer portatili. Da quel momento in poi, il computer può “viaggiare” ovunque. Il Wi-Fi inizia ad acquisire una significativa forza commerciale.
  6. 2002: Cisco innova il settore: viene presentato il programma di licenza gratuito Cisco Compatible eXtensions, che permette ai prodotti Wi-Fi offerti da altri vendor di interagire con le reti wireless di Cisco, il tutto con la massima sicurezza.
  7. 2004: Il Wi-Fi “decolla” per la prima volta: primo volo di linea ad offrire ai passeggeri l’accesso Wi-Fi.
  8. 2005: il Wi-Fi: la parola “Wi-Fi” viene aggiunta al Merriam-Webster’s Collegiate Dictionary.
  9. 2009: lo standard 802.11n rivoluziona il settore: viene introdotto il nuovo standard 802.11n (Wi-Fi 4). L’802.11n ha permesso di aumentare la velocità di trasmissione grazie alla tecnologia MIMO, consentendo a più antenne di creare un maggior numero di flussi di dati. La velocità massima di trasferimento è di quasi nove volte maggiore (54 Mbps vs. 450 Mbps).
  10. 2010: Continuano le innovazioni Cisco: la tecnologia Cisco CleanAir viene integrata negli access point della serie Aironet 3500, abilitando l’identificazione automatica delle interferenze e indirizzando gli utenti verso altri canali meno affollati.
  11. 2011: Hotspots fanno tendenza: il numero di hotspot Wi-Fi supera il milione globalmente.
  12. 2012: Wi-Fi entra nelle case di tutti: un quarto delle famiglie di tutto il mondo è connesso alla rete Wi-Fi.
  13. 2013: 802.11ac porta ancora più velocità: viene introdotto lo standard 802.11ac, raggiungendo oltre 1 Gbps.
  14. 2015: Il Wi-Fi fa parte della vita quotidiana: second uno studio IDC il Wi-Fi è la seconda cosa più importante senza la quale le persone non potrebbero vivere. Per il 18% è al primo posto. Solo il cibo viene prima con il 30%. Ad esempio, il sesso (10%), la TV (8%) e l’alcool (4%) vengono dopo il Wi-Fi.
  15. 2018: Il Wi-Fi come principale fattore economico: il valore economico globale della tecnologia Wi-Fi raggiunge i 2.000 miliardi di dollari.
  16. 2018: 13 miliardi di dispositivi Wi-Fi: la penetrazione raggiunge circa 13 miliardi di dispositivi Wi-Fi in tutto il mondo. Ciò significa quasi due dispositivi Wi Fi per persona sul pianeta.
  17. 2019: arriva il Wi-Fi 6: è disponibile Wi-Fi 6 che raggiunge velocità fino a 5 Gbps. La tecnologia è realizzata sulle stesse basi delle reti 5G, due tecnologie considerate complementari. Cisco annuncia il progetto Cisco OpenRoaming, volto a rendere più semplice e sicuro il passaggio tra le reti Wi-Fi e LTE e il Wi-Fi pubblico onboard.
  18. 2021: prevista un’ulteriore crescita degli hotspot: secondo le stime Cisco, il numero di hotspot globali supererà i 500 milioni. Ovvero 500 volte di più di dieci anni fa.
  19. 2022: Le velocità medie continuano a crescere: Si prevede che entro quest’anno la velocità media globale di connessione Wi-Fi sarà di 54,2 Mbps, rispetto ai 24,4 Mbps del 2017.
  20. 2022: ll Wi-Fi sarà il driver dell’Internet del futuro: il Wi-Fi sarà la fonte principale di accesso a Internet. Lo studio VNI di Cisco prevede che il 59% del traffico Internet passerà attraverso il Wi-Fi.
Leggi anche:  Andrea Bono (BT): reti di nuova generazione, cloud collaboration e sicurezza i principali filoni di sviluppo del futuro

“Oggi il Wi-Fi è una delle tecnologie di rete in più rapida crescita e grazie a essa, Internet è ora disponibile in moltissimi luoghi, spesso dove prima era non era possibile, offrendo un nuovo livello di mobilità, praticità e produttività. Le reti Wi-Fi hanno trasformato il nostro modo di vivere, lavorare, imparare e giocare. Sia che si utilizzi il Wi-Fi per connettersi ai social network, guardare video, giocare, lavorare o digitalizzare la propria attività, la nuova generazione di Wi-Fi 6, insieme alle reti 5G, aprirà una serie di nuove opportunità”, afferma Enterprise Networking Leader Sud Europa di Cisco.