Il 5G? Consuma meno energia del 4G

Il mercato è in attesa del 5G, ma persistono delle barriere

Secondo i ricercatori del Signals Research Group, a bitrare elevati, la nuova rete raggiunge ottimizzazioni importanti, che aiutano a sfatare alcune paura sulla tecnologia

Chi pensa che un dispositivo 5G consumi più energia cellulare, beh dovrà ricredersi. Gli smartphone che supportano il network di nuova generazione possono effettivamente offrire una maggiore efficienza energetica rispetto ai modelli 4G LTE, secondo un nuovo studio del Signals Research Group. Questo tenendo ben presente che il quantitativo di banda dipende sempre dal telefonino in uso, da ciò che è attivo in background e dalle app connesse. Ma è un buon inizio per sfatare molti dei miti, negativi, che circondano il 5G.

Il gruppo di ricercatori ha svolto dei test a Minneapolis, usando le reti 5G e 4G di Verizon con il Samsung Galaxy S10 5G, che ospita gli stessi componenti modem del Qualcomm Snapdragon 855 e X50 di altri primi dispositivi 5G. Armato con apparecchiature di prova di Accuver e Spirent, il Signals Research Group ha eseguito esperimenti di corrente a 5 Mbps, 30 Mbps e ai bitrate “massimi possibili”, passando tra due condizioni radio 5G e più condizioni 4G, tra cui aggregazione a due e tre vettori.

Ebbene, i risultati sono stati misti ma generalmente positivi per i dispositivi 5G. Al massimo possibile dei bitrate, che sulla rete 5G a onde millimetriche di Verizon possono rientrare nell’intervallo da 1 Gbps, il 5G pare essere “significativamente più efficiente dal punto di vista energetico rispetto all’LTE”. Le differenze sono cambiate quando la rete è stata limitata a bitrate più bassi, dove il 4G si è dimostrato più efficiente dal punto di vista energetico rispetto al 5G, presumibilmente poiché quest’ultimo consuma più energia quando è acceso e deve rimanere più a lungo attivo per trasmettere la stessa quantità di dati.

Nel concreto, non avremo evidenti sbilanciamenti nell’uso di un telefonino col 5G rispetto a un modello attuale. Per la ricerca, un modello con 4.400 mAh dovrebbe sopravvivere ad un’intera giornata di lavoro, con le cose che andranno meglio quando la rete sarà globalmente disponibile, tale da ottimizzare ulteriormente i consumi.

Leggi anche:  Ericsson: "Il 5G raggiungerà il 40% della popolazione mondiale nel 2024"