iOS 13 arriva il 19 settembre

iOS 13 arriva il 19 settembre

In calce all’evento di presentazione dei nuovi iPhone, Apple ha confermato la data di lancio a livello globale del prossimo sistema operativo mobile

Apple ha annunciato che iOS 13 sarà rilasciato agli utenti il 19 settembre. Questa data è stata confermata martedì, durante l’evento di lancio dei nuovi iPhone 11, Pro e Pro Max. Per l’occasione, la Mela ha presentato anche il costo del servizio di abbonamento ai giochi Apple Arcade, che arriverà nella stessa data: per 4,99 euro al mese si avrà l’accesso a oltre 100 giochi “esclusivi” tra cui Froami di Konami e Sensekai: Into the Depths di Capcom. Per la stessa cifra, Apple TV+, che dal 1 novembre sarà in diretta concorrenza con Netflix. Per chi acquista un nuovo iPhone o iPad, avrà un abbonamento gratuito di un anno.

iOS 13: le novità

iOS 13, che sarà disponibile sulla nuova linea di iPhone 11 dell’azienda, porta per la prima volta sul telefonino la possibilità di usare una modalità oscura. Questo tema cupo cambierà il colore del dock e delle notifiche, mentre le app native di Apple tra cui Messaggi, Notizie e Note sfoggeranno uno sfondo nero intenso, che dovrebbe affaticare meno gli occhi e far risparmiare sulla durata della batteria. La privacy è un altro aspetto importante, probabilmente il più interessante, con Apple che impone un nuovo pulsante “Accedi con Apple” su app che utilizzano servizi di single sign-on di terze parti. A differenza di strade simili offerte da Facebook e Google, l’alternativa di Apple consente di mascherare l’indirizzo e-mail agli sviluppatori, grazie ad un indirizzo casuale univoco, che inoltra i messaggi all’indirizzo e-mail effettivo.

L’aggiornamento consente anche di scegliere di fornire i dati sulla posizione a un’app “solo una volta”, impedendole di essere costantemente in grado di eseguire il ping della posizione quando la si usa. Se si tratta di buone notizie per gli utenti, le modifiche non sono andate giù agli sviluppatori, che hanno definito la mossa anticoncorrenziale.

Apple ha inoltre apportato alcune modifiche alle prestazioni in iOS 13, affermando che Face ID beneficia di uno sblocco ottimizzato del 30% e le app di un’apertura più veloce del 50%. Anche Siri sta ricevendo una spinta necessaria. Usando la tecnologia chiamata “sintesi vocale neurale”, l’assistente suonerà meno robotico rispetto a prima e leggerà anche i messaggi a chi indossa un paio di AirPod, sia per Messaggi che per servizi di terze parti come WhatsApp e Messenger. Apple ha confermato che iOS 13 non sarà disponibile su iPhone 5S, iPhone 6 o iPhone 6 Plus, né sull’iPod Touch di sesta generazione, sostituito di recente.

Leggi anche:  L'intelligenza artificiale può essere creativa?