iPhone 11, 11 Pro, 11 Pro Max e tutte le novità di Apple

iphone 11 pro max

Il 10 settembre Apple ha tolto il velo ai suoi nuovi prodotti, non solo hardware, con un paio di servizi che mirano a sconvolgere il mercato

Qualche novità attesa e qualche sorpresa, ma alla fine anche l’evento 2019 di Apple è andato in porto. Tra presentazioni hardware e software, cerchiamo di ricapitolare cosa ha portato ieri sul palco la big di Cupertino.

iPhone 11

Dopo mesi di indiscrezioni e voci, Apple ha finalmente svelato il suo nuovo modello di iPhone base: l’iPhone 11. Simile al suo predecessore, l’iPhone XR , l’iPhone 11 mantiene lo stesso display da 6,1 pollici (1792 x 828 pixel), notch e cornici nere. Ci sono alcuni cambiamenti notevoli, ovviamente, in particolare la nuova configurazione della fotocamera posteriore a doppio obiettivo. Con un prezzo di partenza di 839 euro, pare che Apple stia adottando una strategia più competitiva per combattere il calo delle entrate di hardware.

iPhone 11 Pro  e iPhone 11 Pro Max

Come ormai standard negli eventi Apple, ieri la società Cupertino ha svelato non uno ma tre nuovi iPhone. Questa è anche la prima volta che Apple divide i suoi smartphone in due categorie (con l’aggiunta della serie Pro), non diversamente dal modo in cui sono organizzati i suoi Mac e iPad. L’iPhone 11 Pro sfoggia un display da 5,7 pollici, mentre l’iPhone 11 Pro Max è dotato di uno schermo da 6,5 ​​pollici.

Numerose differenze chiave separano questi dispositivi dai loro predecessori (e dall’iPhone 11), ma la più ovvia è che entrambi hanno ora una configurazione a tripla lente che si rivelerà particolarmente utile con la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione. Apple iPhone 11 Pro da 64 GB costa 1.189 euro. Apple iPhone 11 Pro da 256 GB costa 1.359 euro. Apple iPhone 11 Pro da 512 GB costa 1.589 euro. Apple iPhone 11 Pro Max da 64 GB costa 1.289 euro. Apple iPhone 11 Pro Max da 256 GB costa 1.459 euro. Apple iPhone 11 Pro Max da 512 GB costa 1.689 euro.

Leggi anche:  Schneider Electric vince il premio "Hyper-convergence Innovation of the Year"

A13 Bionic

Alla base della sua nuova linea di iPhone 11, Apple ha anche presentato il suo processore A13 Bionic di nuova generazione, che dovrebbe rendere i nuovi modelli più veloci: questa è una notizia particolarmente buona per i videogiocatori almeno in termini di capacità grafiche. Kaiann Drance, senior director di Apple, ha dichiarato che l’A13 «è la CPU più veloce di sempre montata su uno smartphone». Non vediamo motivi per dubitarne.

iPad gen. 7

Il nuovo iPad di settima generazione viene fornito con uno schermo più grande, per la prima volta nella sua storia 10,2 pollici, circa mezzo pollice più grande rispetto al predecessore. Dentro ha un chip A10 Bionic, ossia vecchio di almeno tre famiglie di iPhone e poco altro a livello estetico per differenziarsi dal precedente. La novità qui è iPadOS, che vedremo presto e che trasforma la tavoletta in un piccolo MacBook.

Apple Watch Series 5

Come previsto, Apple ha presentato ieri la rinnovata serie Watch 5, con diverse modifiche esterne e interne racchiuse in versioni simili (40 mm) e più grandi (44 mm). L’attrazione principale questa volta è un display sempre attivo che mostra sempre l’ora, promettendo però una durata della carica di un’intera giornata. Adesso l’orologio ha una bussola integrata, il che permette di andarsene in giro senza paura di perdersi e, nel caso del modello LTE ancora inutilizzabile in Italia, anche senza un iPhone a corredo. I prezzi partono da 459 euro, con consegne dal 20 settembre e tanti colori tra cui scegliere.

Servizi e abbonamenti

Apple aveva precedentemente annunciato la sua TV in abbonamento e il servizio di film, Apple TV+, ma fino all’evento di ieri non avevamo molti dettagli riguardo ai prezzi e alla disponibilità. Apple TV+, che presenterà contenuti originali senza pubblicità di grandi nomi come Steven Spielberg, Ron Howard, Sofia Coppola, Reese Witherspoon e JJ Abrams, costerà 4,99 euro dal lancio globale del 1 novembre. Chiunque acquisti un nuovo dispositivo Apple riceverà un anno di accesso gratuito al servizio. Netflix, forse è il tempo di temere qualcosa.

Leggi anche:  Google partecipa alla GDC 2019: arriva la console per videogame?

Apple ha svelato anche il servizio di giochi in abbonamento Apple Arcade, che verrà lanciato in 150 mercati il ​​19 settembre per 4,99 euro al mese e consentirà a un massimo di sei membri della famiglia di giocare offline senza limiti su iPhone, iPad, Mac e Apple TV. Un sacco di titoli sono già disponibili, inclusi Rayman, Pac-Man e Steven Universe.