Nel codice di iOS 13.1 beta gli occhialini AR di Apple

Apple mostrerà iOS 13 e macOS 10.15 il 3 giugno

Nelle righe di codice della versione beta del minor update sono nascosti alcuni indizi che puntano dritto al visore di Apple, anzi tre

Qualche giorno fa, gli sviluppatori hanno individuato un primo codice, dentro iOS 13, che parla di “StarBoard”, una piattaforma di realtà aumentata. Adesso, gli stessi smanettoni, si sono imbattuti dentro alcune informazioni sul campo visivo reso possibili da un eventuale visore AR di Apple. Assieme a tali dati, anche la presenza i elementi per una modalità StarTester funzionante che dimostra come funzionerà l’hardware.

Precedenti scoperte in iOS 13 hanno suggerito che Apple sta testando tre cuffie AR collegate a un iPhone, facendo affidamento sullo smartphone per il rendering della grafica e altre elaborazioni mentre si utilizza un controller separato per l’input. La Mela ha già brevettato una varietà di tecnologie di visualizzazione e possibili funzionalità degli occhialini, ma permane una notevole ambiguità sulla direzione che prenderà il prodotto finale.

Come sarà fatto

Secondo xSnow, lo sviluppatore che per primo si è accorto del codice, i tre auricolari AR con nome in codice Luck, Franc e Garta hanno ciascuno diversi campi di visione. Luck: 58 gradi in diagonale (46 x 34) Franc: 61 gradi di diagonale (47 x 40); Garta: 68 gradi in diagonale (49 x 47). Per fare un confronto, il più piccolo campo visivo è più grande di quello a bordo degli HoloLens 2 di Microsoft, che è di 52 gradi sulla diagonale (43 x 29), e dei Magic Leap One, che è di 50 gradi in diagonale (40 x 30), anche se va notato che ognuno si basa su proporzioni diverse.

Se il rapporto fosse 1:1, il display di Apple sembrerebbe un quadrato davanti all’occhio; quello degli HoloLens 2 un disegno da 3:2, che è il 50% più largo, mentre Magic Leap 1 darebbe un box da 4:3, del 33% più largo. Supponendo che i numeri siano corretti, Apple starebbe pianificando di supportare più display per cuffie AR di terze parti oppure sta ancora testando le proprie soluzioni per decidere quale realizzare davvero. In sintesi: Luck potrebbe riempire meno la visione periferica mentre Franc sarebbe più vicino a un formato “cinematografico” mentre Garta avrebbe una visualizzazione più grande ma anche più quadrata. Staremo a vedere.

Leggi anche:  Le tecnologie emergenti sono parte integrante di come i tifosi vivono lo sport