Tutte le promesse del Wi-Fi 6

Cisco inaugura una nuova era del wireless con il Wi-Fi 6

Finalmente certificata la prossima generazione di connessione wireless, lanciata dalla Wi-Fi Alliance e pronta per il 2020

Da qualche tempo beneficiamo delle innovazioni del Wi-Fi numero 5 e già dietro l’angolo c’è la generazione 6. Di recente, la Wi-Fi Alliance ha ottenuto la certificazione per la tecnologia, che dovrebbe essere realtà tra la fine del 2019 e, più verosimilmente, gli inizi del 2020. La promessa è di una maggiore larghezza di banda e connessioni simultanee maggiormente stabili. Con la nuova certificazione, i router e i dispositivi che la supportano avranno un adesivo sulle confezioni che dovrà mostrare la compatibilità con lo standard 802.11ax, che è il nome tecnico del WiFi 6.

«I dispositivi Wi-Fi Certified 6 offrono prestazioni migliorate per le applicazioni emergenti come la realtà virtuale e aumentata, telepresenza e assistenza sanitaria. Wi-Fi Certified 6 offre inoltre ai vettori e agli operatori pubblici maggiori capacità per supportare la connettività avanzata nei negozi, negli stadi, hub di trasporto, tra cui una crescente gamma di applicazioni e servizi basati sulla posizione” – ha scritto la Wi-Fi Alliance.

Cosa accadrà al Wi-Fi

Per quanto riguarda i dispositivi che lo supportano, il primo è il Galaxy Note 10 di Samsung, che arriva già con la compatibilità estesa. Oltre a lui, la prossima gamma di processori Intel Ice Lake e Comet Lake di decima generazione, pronti per accogliere il bollino di certificazione. Quindi possiamo aspettarci una serie di nuovi laptop in arrivo verso la fine del 2019 e il 2020. E un sacco di router e tecnologia di rete come Cisco e Netgear saranno anche dotati dello standard sebbene il lancio del 5G renderà probabilmente il mondo del commercio un po’ confuso rispetto alle opportunità attuali di connessione, vantaggi e aggiornamenti di ognuno, almeno fin quando il panorama non sarà stabile e consolidato.

Leggi anche:  Huawei nel Regno Unito, perché ci ha rimesso il segretario alla difesa di Londra