Il telefono è morto? Lunga vita al telefono! Snom a Smau Milano 2019

Snom a SMAU Milano 2019

Il telefono da tavolo in ufficio è sorpassato? Decisamente no. Nonostante il trionfo di smartphone e messaggistica istantanea, del workspace 2.0 e del calo apparente della voglia di telefonare, il telefono aziendale, che sia cablato o cordless, resterà a lungo un primario strumento per la comunicazione. Niente infatti sostituisce una telefonata a prova di intercettazioni, fatta di persona al momento giusto e con una qualità audio ottimale

Qualche anno fa sembrava un dato di fatto: il telefono da tavolo avrebbe avuto vita breve nelle aziende, questo almeno secondo una ricerca condotta dalla Vanson Bourne nel 2012, che ne profetizzava la scomparsa entro il 2017. Una previsione errata: un’indagine di mercato condotta la scorsa estate da Snom conferma che in Italia il telefono aziendale, cordless o cablato, è presente sul 92% delle scrivanie, un valore molto superiore alla media europea, che si attesta comunque sull‘80%.

Numerosi i motivi dell’insostituibilità di questo strumento: oltre al calo delle tariffe per le linee VoIP e alla possibilità di comunicare senza gli intoppi dovuti alla batteria dello smartphone o alla scarsa copertura della rete mobile, secondo studi scientifici le telefonate risultano da 3 a 4 volte più efficienti di una mail. E al giorno d’oggi, dove tra i 50 e i 100 messaggi istantanei cercano di accaparrarsi l’attenzione del lettore, una telefonata è nettamente più efficace sotto tutti i punti di vista e superabile solo da un incontro de visu.

Come conferma il 33% degli impiegati in Italia, anche la qualità e la sicurezza delle conversazioni sono argomenti a favore dell’uso dei terminali aziendali: gli smartphone più comuni risultano ad oggi ancora passibili di intercettazioni ed offrono all’utente una qualità audio e una garanzia di raggiungibilità altalenante a seconda della disponibilità della rete mobile o wifi. Peraltro, chi predilige la mobilità anche all’interno della sede aziendale può disporre di una vasta gamma di telefoni IP cordless DECT, che soddisfano le più elevate esigenze business.„Sebbene oggi molti tendano a limitare la comunicazione aziendale a email e messaggi istantanei a cui l’interlocutore può rispondere quando gli è più comodo, tutti sanno che nel caso di importanti trattative o temi complessi ciò che conta sono le sfumature della voce e che le questioni più urgenti si risolvono al meglio con una telefonata“, commenta Fabio Albanini, Head of International Sales (EMEA) e General Manager Italia presso Snom Technology, il noto produttore di telefoni IP premium per aziende e professionisti.

Leggi anche:  Italiani sempre più connessi. Lo smartphone semplifica la vita

Se poi i terminali si rivelano versatili e utili alla semplificazione della quotidianità aziendale, come l’integrazione nativa con le più note piattaforme UC, il facile avvio di una conferenza telefonica o funzioni per l’automazione degli uffici, o se addirittura fungono da salvavita, come nel caso dei nuovi telefoni cordless DECT di Snom, ecco che i telefoni IP aziendali, cordless o cablati, presentano – per lo meno presso la sede aziendale – chiari vantaggi rispetto ad altre tipologie di endpoint.

È con questo messaggio, forte del successo riscosso nella prima metà del suo anno fiscale e con numerose novità da presentare ai visitatori, che Snom si presenta a SMAU Milano 2019, Padiglione Pad. 4 – Stand D08.