Jacquard di Google è tornata con quattro nuove giacche Levi’s

Google Project Jacquard

Arrivano i nuovi modelli della famosa giacca hi-tech prodotta dai due marchi: si parte con un cartellino al ribasso, da 198 dollari

Jacquard, la tecnologia di abbigliamento intelligente di Google, sta tornando con quattro giacche a marchio Levi’s. Il modello originale si collegava allo smartphone tramite un tag Bluetooth per controllare gli smartphone da remoto toccando un’area del polsino. Quella funzionalità, teoricamente utile, è stata in qualche modo messa da parte perché il tessuto, da circa 350 dollari, poteva essere lavato solo un certo numero di volte. Questa volta, Levi e Google sono riusciti a ridurre il prezzo e aumentare la funzionalità. Per questo, il suddetto tag è notevolmente più piccolo, passando dalle dimensioni di una chiavetta USB a quelle di una scheda SD. Non sembra un grande cambiamento, ma nella moda, potrebbe fare la differenza.

Cosa può fare

Oltre alla funzionalità di notifica di distanza dallo smartphone abbinato, ossia la possibilità di ricevere un avviso sonoro nel caso si sia lasciato il cellulare a casa o in ufficio, la nuova giacca, in quattro modelli, porta con sé molto altro. Ad esempio, un gesto può far scattare la fotocamera dal telefono, ad esempio se la si poggia a distanza da qualche parte e si sta catturando un selfie o una foto di gruppo. Assieme all’accoppiata con Assistente Google, si ha il briefing personale “il mio giorno” e la possibilità di programmare diversi comandi dell’assistente con gesti specifici.

La gamma di giacche Levi sarà in vendita a partire dal 3 ottobre negli Usa, con prezzi che cominciano dagli onesti 198 dollari per il Classic Trucker e salgono ai 248 dollari per lo Sherpa Trucker, netto miglioramento rispetto al passato. La sensazione è che prodotti del genere diventeranno, prima o poi, di largo consumo, con etichette ancora più abbordabili. Del resto, se c’è chi spende 999 dollari per uno stand del Mac, ci sarà chi vorrà dedicare qualche centinaio a un indumento che è molto tech, per carità, ma che può servire a tenersi al caldo molto più che una manciata di silicio.

Leggi anche:  2019, il futuro nelle previsioni di NetApp