Trend Micro acquisisce Cloud Conformity

Computer Gross acquista Pico

L’acquisizione risponde alle criticità che le aziende sperimentano nelle migrazioni cloud

Trend Micro annuncia di aver acquisito Cloud Conformity, azienda innovativa di Cloud Security Posture Management (CSPM). L’acquisizione amplia immediatamente i servizi di Trend Micro e risolve le criticità di security causate da un errata configurazione dell’infrastruttura cloud.

La strategia di Trend Micro è quella di assicurare la cloud security senza cambiare i modelli di business dei clienti. Questa acquisizione è parte della strategia di continua innovazione di Trend Micro nella sicurezza cloud e aggiunge capacità complementari, che automaticamente identificano e risolvono numerose criticità nella configurazione delle infrastrutture cloud. Inoltre ottimizza i costi e aiuta ad assicurare la compliance ai principali standard di settore come PCI, GDPR, HIPAA e NIST.

“Ci siamo focalizzati sul creare una security integrata con il cloud sin dalla sua nascita, oltre dieci anni fa, diversamente da altri vendor che stanno tentando ora di combinare diverse tecnologie cloud”. Ha affermato Eva Chen, chief executive officer for Trend Micro. “Nel momento in cui sempre più aziende si muovono sul cloud, i nostri clienti sentono di adottare un approccio un po’ da far west che li lascia esposti a rischi non gestiti. Come AWS technology partner of the year per il 2019, Cloud Conformity comprende le implementazioni e i rischi. La sua offerta si adatta perfettamente al nostro portfolio e fornisce un valore immediato ai clienti”.

Nelle acquisizioni, le persone sono importanti come la tecnologia e Trend Micro farà crescere entrambi gli aspetti come parte della sua strategia di cloud security leader del mercato. I dipendenti di Cloud Conformity porteranno esperienze e valore, oltre alla tecnologia, che aiuteranno le aziende a costruire in cloud in maniera più efficiente, non solo più sicura.

Leggi anche:  Microsoft batte Apple per capitalizzazione sul mercato

Secondo Gartner, “Nel 2023 almeno il 99% degli errori di security sarà dovuto a errori dei clienti”. E inoltre “nel 2024 le organizzazioni che implementeranno un’offerta CSPM ridurranno gli incidenti di sicurezza correlati al cloud e dovuti nell’80% dei casi a una errata configurazione. I servizi Trend Micro di cloud security assicurano alle aziende che i rischi sono gestiti efficacemente e soddisfano al contempo gli standard di compliance.

“La nostra rapida espansione attraverso AWS si completa con la dedizione che abbiamo nei confronti della security e della compliance, ed è resa possibile in maniera scalabile attraverso Cloud Conformity”. Commenta Russell Jones, principal architect for Virgin Australia. “Questa ci permette di avere una visibilità maggiore, l’abilità di migliorare le prestazioni e ottimizzare i costi, assicurando una continua resilienza mentre cresciamo”.

“È chiaro che le aziende di tutte le dimensioni stanno adottando un modello di delivery cloud-based e utilizzano non solo servizi di computazione, ma anche storage, messaggistica e molti altri servizi”. Asserisce Fernando Montenegro, principal analyst with 451 Research. “Attraverso questa acquisizione, Trend Micro è in grado di estendere la sua offerta di security alle organizzazioni che vogliono una cloud security che vada oltre il mettere in sicurezza i carichi di lavoro computazionali”.

“Siamo molto emozionati per le opportunità che deriveranno dall’essere parte del principale fornitore di sicurezza cloud. Questo amplificherà le nostre capacità e permetterà alla nostra offerta di espandersi in una maniera mai vista prima”. Ha dichiarato Michael Watts, chief executive officer of Cloud Conformity. “Pensiamo che i clienti ameranno questo approccio semplificato alla security e alla compliance nei diversi ambienti cloud, inclusi AWS, Azure e Google Cloud, che fornisce le appropriate misure di sicurezza per permettere loro di andare più veloci e svolgere le attività al meglio”.

Leggi anche:  Veeam supera 1 miliardo di dollari di fatturato