Cisco unifica gli strumenti per la Collaboration su un’unica piattaforma

Cisco unifica i propri strumenti per la Collaboration su un’unica piattaforma

Presentati inoltre nuovi dispositivi desktop per la collaborazione e innovazioni alle soluzioni di cloud calling

A fronte del percorso di trasformazione digitale che stanno affrontando le aziende, oggi più che mai, i CIO si trovano ad affrontare importanti sfide, tra cui la necessità di apportare grandi cambiamenti proteggendo allo stesso tempo gli investimenti in soluzioni di collaboration on-premises, cloud e ibride. Inoltre, i CIO devono poter fornire al personale strumenti di collaborazione semplici da utilizzare e che allo stesso permettano di essere produttivi.

“I CIO vogliono fornire al personale aziendale i migliori strumenti di collaborazione e desiderano farlo nel modo più semplice possibile. E questi strumenti devono essere assolutamente sicuri e semplici da gestire”, ha commentato Amy Chang, EVP and GM, Collaboration, Cisco. “La buona notizia è che abbiamo ascoltato i nostri clienti e attinto al nostro profondo know-how per fornire loro ciò di cui hanno bisogno. Cloud? Ibrido? On premises? Non c’è problema, noi ce l’abbiamo”.

Ed è proprio in questa direzione che vanno le recenti innovazioni apportate da Cisco al proprio portfolio di Collaboration. L’azienda punta tutto su Webex Single Platform per offrire un’esperienza di comunicazione unificata tramite un’unica piattaforma che integra servizi edge e ibridi che permettono di fornire funzionalità avanzate direttamente dal cloud, Cognitive Collaboration, e sicurezza di classe enteprise.

Per l’utente, ciò significa utilizzare un’unica applicazione modulare (disponibile in versione desktop e mobile) per le chiamate, la messaggistica e i meeting, indipendentemente dal “mezzo” utilizzato – sia esso Cisco Webex Team piuttosto che Cisco Jabber – e con intelligenza e contesto integrati per una collaborazione ancora più efficace e coinvolgente, il tutto in totale sicurezza.

Leggi anche:  Il 5G di Huawei? Gli USA invitano l’Europa a pensarci bene

Cisco ha quindi di fatto unificato tutte le proprie applicazioni di collaboration per poter fornire un’unica esperienza di utilizzo: ad esempio, quando si entra in un meeting da Webex Teams si avranno a disposizione le stesse funzionalità disponibili in WebEx così come sarà garantito un passaggio fluido da un’applicazione all’altra o da un dispositivo ad un altro.

Inoltre, grazie alla console di gestione Cisco Webex Control Hub, l’applicazione può essere configurata dall’IT in base alle specifiche esigenze degli utenti così come può essere utilizzata per controllare l’uso e le prestazioni dei diversi sistemi di comunicazione. Ciò significa ad esempio monitorare l’utilizzo di ogni sala e ottimizzarne di conseguenza le risorse piuttosto che, nel contact center, controllare il volume delle chiamate degli agenti e il customer journey dei clienti per ottenere risultati migliori.

Nuove soluzioni di cloud calling

Con Webex, Cisco punta decisamente alla gestione in cloud in particolare delle chiamate, senza per questo spingere le aziende a dismettere gli investimenti nelle soluzioni on-premises ma al contrario di migrare progressivamente a soluzioni avanzate. In questo senso, la nuova soluzione Cisco Webex Edge for Calling offre un’esperienza innovativa e unificata che permette di collegare i PBX Cisco e di terze parti ai servizi cloud di Webex, beneficiando in questo modo di nuovi servizi precedentemente non disponibili, come ad esempio funzioni di least-cost routing, IVR, voicemail e messaging.

Un’ulteriore novità è rappresentata da Cisco Unified Communication Manager Cloud, una soluzione gestita direttamente nel cloud Webex e completa di tutte le funzionalità di UCM, fornendo in questo modo alle aziende un percorso ideale di migrazione al cloud.

Leggi anche:  Il telefono è morto? Lunga vita al telefono! Snom a Smau Milano 2019

Nuove soluzioni desktop e per sale riunioni

Cisco ha inoltre presentato nuove soluzioni desktop e per le sale conferenze, soddisfacendo in questo modo qualsiasi tipo di esigenza:

  • Cisco WebEx Desk Pro: un dispositivo desktop all-in-one dotato di un display da 27 pollici 4K, telecamera HD a 71 gradi, sistema audio di qualità superiore e un avanzato sistema di eliminazione dei rumori di sottofondo grazie a microfoni integrati. Il dispositivo funziona con qualsiasi servizio di conferenza.
  • Cisco Webex Room Panorama: una soluzione di fascia alta per le sale riunioni che permette di “sedersi virtualmente” allo stesso tavolo, condividendo contenuti e usufruendo di funzionalità di intelligenza Artificiale che rendono le riunioni ancora più efficaci e funzionali. Sono disponibili funzionalità come il riconoscimento facciale e la visualizzazione del nome e del titolo della persona che sta parlando, nonché la possibilità di ricevere il resoconto della riunione e di collegare nella stanza ulteriori schermi Webex Board per esperienze tattili.

I nuovi Cisco Headset serie 700

Cisco ha presentato Cisco Headset serie 700, delle nuove cuffie Bluetooth che integrano la tecnologia Clear Voice che permette di eliminare i rumori di sottofondo e di essere quindi produttivi ovunque ci si trovi. E’ inoltre possibile passare da un’applicazione all’altra con la massima semplicità, ad esempio ascoltare musica e passare rapidamente ad una chiamata o collegarsi a un meeting. Questi dispositivi sono ideali anche per essere utilizzati nei contact center. E’ possibile impostare le preferenze direttamente dall’app e gestire le cuffie tramite il Control Hub, il tutto con la massima protezione contro malware e virus informatici. Inoltre, queste nuove cuffie si integrano perfettamente con tutte le applicazioni e i dispositivi di collaborazione Cisco.

Leggi anche:  In arrivo sulla rete TIM gli armadi “intelligenti” per la Smart City