Nvidia taglia le prospettive di crescita a causa del coronavirus

Nvidia taglia le prospettive di crescita a causa del coronavirus
Ascolta l'articolo

Le entrate sono aumentate del 41% per il quarto trimestre dell’esercizio 2020, ancora estraneo ai rallentamenti del coronavirus

Nvidia ha pubblicato il suo rapporto sugli utili per l’anno fiscale 2020 dove l’azienda ha rivelato che la nuova malattia del coronavirus del 2019 (COVID-19) potrebbe influenzare le sue attività. La società ha ridotto le sue previsioni di entrate per il primo trimestre dell’anno fiscale 2021 di 100 milioni di dollari, a causa dell’impatto sulle operazioni della malattia.

Nvidia ha rinunciato a partecipare al MWC 2020 a causa di problemi di sicurezza relativi al coronavirus prima che l’organizzazione dietro l’evento decidesse di cancellarlo del tutto. Tuttavia, non è l’unico impatto tangibile che il virus ha avuto sul settore. Apple ha dovuto chiudere tutti i suoi negozi al dettaglio nella Cina continentale per “cautela”, e poiché molte aziende tecnologiche hanno fabbriche nel paese, anche la loro produzione è stata in un certo modo impattata.

Coronavirus: numeri al ribasso per Nvidia

Lo scoppio del virus, sebbene contenuto a livello globale, ha provocato ritardi nella produzione e nella spedizione di Nintendo Switch in Giappone e ha ritardato la riapertura delle fabbriche di Foxconn (fornitore anche ma non solo di Apple) dopo le estese festività del capodanno lunare. Per quanto riguarda il resto del rapporto, Nvidia afferma che le sue entrate per l’anno fiscale 2020 sono state di 10,92 miliardi di dollari, in calo del 7% rispetto all’anno precedente.

Tuttavia, i ricavi per il quarto trimestre conclusosi il 26 gennaio 2020 sono pari a 3,11 miliardi di dollari. Vuol dire un aumento del 41% rispetto ai 2,21 miliardi l’anno precedente, grazie alle tecnologie emergenti, ai prodotti orientati al gaming e al crescente interesse mondiale per l’intelligenza artificiale.

Leggi anche:  Lenovo rinnova la partecipazione a STEMintheCity